sabato 21 aprile 2018

E se si trattasse di test militari con satelliti a microonde?



Gli Usa già parlano di fantasma. Una provocazione, certo, ma di sicuro è misterioso il caso del motore che si accende da solo riscontrato in più di 3mila moto della celebre marca statunitense Indian. Un fantasma che appunto inaspettatamente si diverte ad avviare il motore quando il guidatore non se lo aspetta. Come riporta il quotidiano Usa DetroitNews, più prosaicamente si tratta di un difetto che è stato ufficializzato dalla National Highway Traffic Safety Administration (NHTSA) che l'ente federale che sovraintende alla sicurezza dei veicoli e della circolazione. In un documento pubblicato dall'NHTSA si segnala che la corrosione di elementi metallici di un interruttore in alcuni modelli Indian (Chief, Chief Classic, Chief Dark Horse, Chief Vintage, Chieftain, Chieftain Classic, Chieftain Dark Horse, Chieftain Elite, Chieftain Limited, Springfield e Springfield Dark Horse) per un totale di 3.300 unità può dar luogo ad un falso contatto e quindi avviare il motore contro la volontà del guidatore. L'ente federale segnala che il rischio maggiore deriva dall'accensione inaspettata mentre la moto si trova in locale chiuso, con il pericolo di avvelenamento da ossido di carbonio. Per rimediare bastano il passaggio in officina - senza ricorrere ai celebri Ghostbusters - e la banale sostituzione dell'interruttore.

Solo gli Anunnaki erano in grado di farlo


Fonte: ANSA

I 'neurochirurghi' dell'Età della Pietra sperimentavano le loro tecniche sugli animali: lo testimonia il foro regolare nel cranio di un bovino scoperto in Francia. Pubblicata sulla rivista Scientific Reports, la scoperta si deve a Fernando Ramirez Rozzi, del Consiglio nazionale delle ricerche francese (Cnrs), e Alain Froment, del Museo dell'Uomo a Parigi. Finora non era chiaro come le società preistoriche avessero acquisito la padronanza nella chirurgia cranica, praticata sull'uomo sin dal Mesolitico, il periodo compreso tra 12.000 e 10.000 anni fa. La scoperta del cranio di una mucca trovato nel sito neolitico di Champ-Durand e risalente al periodo compreso tra il 3400 a.C e il 3000 a.C indica che gli uomini preistorici, probabilmente, si esercitavano sugli animali domestici per perfezionare la tecnica, prima di applicarla sugli esseri umani.

venerdì 20 aprile 2018

L'inquisizione moderna ha il simbolo della Stella di David


Testo di Samuele Delpapa


Ho scoperto una straordinaria intervista video registrata in inglese da Ernst Zündel (foto a sinistra) a uno studente di liceo nero alla fine degli anni '90. Questo video sull'Olocausto e la libertà di parola, era completamente sconosciuto per me. È straordinariamente limpido, istruttivo e inquietante. Dimostra che Zündel ha dovuto affrontare due processi, in Canada nel 1983 (della durata di sette settimane) e nel 1988 (durata oltre quattro mesi). Entrambe le volte, nonostante una difesa abbagliante che ha illuminato l'accusa, ha preso una condanna al carcere. All'improvviso, il 27 agosto 1992, accadde un miracolo: la Corte Suprema del Canada decretò che la legge in base alla quale sono state decise le condanne era incostituzionale in quanto violava la garanzia di libertà contenuta nella Carta dei diritti e delle libertà canadesi. La lista degli orrori e delle persecuzioni subite da Zündel era, già in quel momento della sua vita, impressionante. Tuttavia, non gli è mai stato concesso alcun compenso al quale sembrava avere diritto dal 27 agosto 1992. 

Il fantasma del Male Assoluto continua a turbare le menti suscettibili


Fonte: Repubblica

In principio furono i neonazisti Do.Ra. di Varese, che il 20 aprile, dal 2013, festeggiano l'anniversario della nascista di Adolf Hitler con un concerto. Ma negli ultimi anni la moda di celebrare il genetliaco del Fuhrer è diventata una triste e inquietante abitudine da parte di gruppi neonazi o di singoli cittadini. L'ultimo caso riguarda Felice Spicocchivice preside dell'Istituto Tecnico Agrario Celso Ulpiani di Ascoli Piceno. Sul suo profilo ha pubblicato un post (poi rimosso) con scritto: "Centoventinove auguri di buon compleanno". Il possibile riferimento, che appare quasi scontato, è ad Adolf Hitler, nato proprio 129 anni fa, il 20 aprile 1889, a Braunau am Inn, in Austria. Il caso è stato sollevato dal Comitato Antirazzisti del Piceno, che in un comunicato ha sottolineato la gravità dell'episodio: ancor più spiacevole visto che l'autore del post nostalgico è, appunto, un dirigente scolastico.

Dove c'è alta concentrazione di animali o piante, sorgono epidemie


Animal Amnesty: Queste anatre saranno sepolte vive perché ucciderle una alla volta sarebbe antieconomico. Il motivo è sopprimere un focolaio di aviaria. In tutto il mondo milioni di animali vengono crudelmente uccisi per questo motivo. Non ci sarebbero epidemie se smettessimo di allevare, uccidere e nutrirci di animali.

Stefano Momenté: Ennesima grandissima stronzata di gente che ha il permesso di diffondere stronzate senza alcuna documentazione. Da quando le epidemie sono causate dell'allevamento degli animali? E quindi in tutto il mondo se non mangiassimo più animali non ci sarebbero più malattie? Invece di fare disinformazione andate a documentarvi e fatevi una cultura che magari potete difendere la vostra causa intelligentemente e non ad ogni costo. Usate delle argomentazioni valide non sparate cose a caso.

La sottile linea russa tra istruzione ed educazione


Testo di Massimo Bitonci

E’ accaduto qualche giorno fa in una classe di un istituto commerciale. “Inginocchiati e mettimi la sufficienza!”: alunno (non riconoscibile) umilia il professore. Oramai il fenomeno del bullismo colpisce anche gli insegnanti. Scene come questa sono profondamente sconcertanti e devono far riflettere. Ai miei tempi bastava uno sguardo dell'insegnante per ripristinare l'ordine in classe e un atteggiamento così arrogante, come quello del video, era pura utopia. Evidentemente la politica, insieme alle famiglie e alle istituzioni devono intervenire per cambiare qualcosa.

Italiani: un popolo di santi, poeti, navigatori e cocainomani


“Denunceremo per maltrattamento e violenza privata l’autore di questo inqualificabile gesto: la violenza è inaccettabile sempre, contro le persone e contro gli animali, e quest’ultima a maggior ragione se compiuta davanti ad un minore. Anche per questo chiediamo l’immediato intervento dei servizi sociali e al pm l’allontanamento del responsabile dal nucleo familiare”. Lo afferma l’on. Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente e del Movimento animalista, commentando l’arresto, a Roma, di un 44enne che ha gettato dal settimo piano la cagnolina del figlio ed ha resistito agli agenti.

I complottisti, Benandanti moderni

Testo di Angelo Floramo

Dovremmo fare anche noi come quei Benandanti che mentre tutti gli altri dormivano il sonno degli sciocchi, vegliavano, attenti, fino alle prime luci dell’aurora. Magari rischieremo lo sberleffo o peggio la condanna, il rogo. Ma è pur sempre meglio morire da eretici che vivere da storditi.

giovedì 19 aprile 2018

Notizie da una nostra compatriota che vive in Russia




Una serie di notizie sensazionali (che in Italia purtroppo vengono ignorate, la nostra censura vieta di scrivere la verità). Comincio dal corrispondente di guerra in Siria del canale televisivo russo Rossja 24 e la sua troupe che sono riusciti a trovare il bambino “innaffiato con l’acqua” in ospedale a Duma dopo il terribile “attacco chimico” del cattivo, “dittatore sanguinario” Assad, le cui foto hanno fatto il giro del mondo e sono servite da base per aggredire la Siria da parte di USA, Francia e Regno Unito. Il bambino, Khasan Djab, 11 anni e suo padre Omar Djab, hanno dato un’intervista ai giornalisti russi in cui hanno raccontato che la famiglia non aveva niente da mangiare, il bambino e la madre erano nel rifugio quando hanno sentito gridare in strada “andate nell’ospedale!” Li` i terroristi lo hanno subito agguantato e inondato d’acqua con delle gomme, poi messo su un lettino insieme ad altre persone, intorno giravano dei video. Il padre, precipitatosi dal lavoro, ha visto che il bambino era in perfetta salute, solo molto spaventato, in cambio ha ricevuto dolci, datteri e cibo. Omar Djab ha dichiarato che e` pronto a recarsi in America o dove occorre per dichiarare che e` stata tutta un’inscenata. 

Magistratura Democratica colpisce ancora!




Quando leggemmo dello spostamento per competenza dell’affaire Open Arms dalla procura di Catania a quella di Ragusa, con decisione sul sequestro quindi pendente davanti al Gip di quel tribunale, avevamo una certezza: il dissequestro. Perché? Per i trascorsi del Gip, il magistrato Giovanni Giampiccolo. E la sua appartenenza politica. I trascorsi parlano chiaro. Nel 2016 fece scandalo la decisione della procura di scarcerare l’indiano che tentò di rapire una bambina nel ragusano. E il Gip poi decise per il ‘non luogo a procedere’: credettero a lui, clandestino e poi espulso, e non ai genitori. 

Novità in arrivo nei supermercati







Al Carrefour La Granadilla, in Spagna. E' arrivato l'alimento del futuro! Offrono un assortimento di 5 tipi di insetti a tua scelta. Presto anche in Italia.


La degenerazione della società italiana


Testo di Francesco Spinelli

Non è così la scuola in cui vorrei far istruire un giorno i miei figli e nemmeno l'educazione con cui sono stato educato e cresciuto. E' una vergogna. Non solo per i ragazzi maleducati ma per tutto il sistema. Ci vuole ordine e rispetto. Se quel ragazzo era mio figlio, come l'avevo messo al mondo "lo toglievo". Da quante botte avrebbe preso, avrebbe dovuto portare il certificato medico dopo una settimana perché l'avrei gonfiato a tal punto da non potersi recare nemmeno a scuola per le percosse, e gli avrei dato una punizione esemplare fino alla fine dell'anno scolastico.

Chiamateli con il loro vero nome: mercenari!


Dal momento che la missione (degli Stati Uniti) è cresciuta ed è in proseguimento in Siria (il Pentagono) comprende anche questi numeri nelle relazioni periodiche", ha dichiarato la portavoce del Pentagono Heather Babb, citata dal portale web 'Military Times'. Secondo la funzionaria, un totale di 11.965 contractors sostengono le operazioni negli Stati Uniti in tutto l'Iraq e la Siria, ma solo 5508 di queste persone sono direttamente finanziate dal Pentagono. Tuttavia, alla domanda circa la posizione precisa del personale impiegato dal Dipartimento della Difesa in Siria, Babb ha evitato di dare una risposta chiara, affermando che "per ragioni di sicurezza non è in grado di fornire un conteggio accurato di contractors che sono operativi in questo paese. Questa è la prima volta che il Pentagono riporta il numero dei suoi mercenari in questi due paesi arabi, dove gli Stati Uniti compiono diverse operazioni sotto la bandiera della sua cosiddetta coalizione contro i terroristi dell'ISIS (Daesh, in arabo).

La colpa suprema dell’antisemitismo



La UE darà particolare attenzione, nel forgiare l’ideale cittadino europeo,  ai sintomi di “razzismo, sessismo, misoginia, omofobia, transfobia” e ovviamente, di “antisemitismo”. Già  la polizia tedesca toglierà i figli minori a genitori che  “criticano Israele o si oppongono al Sionismo”, ha  appena annunciato il capo del sindacato tedesco degli agenti, DPolG,  “anche se l’antisemitismo viene dai migranti” musulmani. La sacralità del “migrante” viene cancellata se questo è “antisemita.  La CDU della Merkel e la CSU bavarese stanno per proporre una legge che prevede  l’espulsione (!) dei migranti che si macchiano della Colpa suprema. “La  completa accettazione della vita ebraica è un criterio per  un’integrazione di successo”:  tale la ratio della legge, come ha scritto  il quotidiano  Die Welt. E chi giudica se certi atti sono antisemiti? Dei giudici? La polizia stessa? No.“ 

In arrivo attentati dell’ISIS in Italia?



C'è senza dubbio da preoccuparsi nel leggere il tweet di questo terrorista siriano ma esso è senza dubbio rivolto al futuro più che al passato, politicamente parlando. "L’Italia è stato il più grosso ostacolo nell’Unione Europea al far pagare Russia, Iran ed Assad per i crimini passati e presenti in Siria": questa frase è totalmente priva di senso. Se ripercorriamo l'aggressione alla Siria dal punto di vista temporale, notiamo che essa comincia ufficialmente il 15 marzo 2011, quando il governo Berlusconi IV era in tutt'altre faccende affaccendato per avere il tempo di occuparsi di Siria: non solo il Mediterraneo più vicino a noi stava già bruciando a causa dei colpi di Stato orchestrati dal Deep State Usa, di cui la coppia Abbronzato/Killary era un suo fedele servitore - Tunisia, Egitto e primordi in Libia - ma era già sotto attacco anche da parte dell'Unione Europea che cercava solo un pretesto per defenestrarlo da Palazzo Chigi, in modo totalmente antidemocratico. Inoltre, sebbene non entusiasta, il vecchio Silvio si fece comunque trascinare in guerra in Libia pochi mesi dopo, nonostante il "Trattato di Amicizia Italia-Libia" in cui era messa per iscritto la promessa dello Stato Italiano a non partecipare ad eventuali aggressioni a Tripoli (ma del resto, siamo pur sempre italiani e quindi la parola data, anche quando messa per iscritto, vale quel che vale cioè niente).

mercoledì 18 aprile 2018

Il governo USA ordina e il picciotto italiano va e fa


Fonte: Pandora TV


Prima che gli USA imponessero all’Italia di considerare Assad un dittatore e la Siria uno stato canaglia, il presidente della repubblica italiana Giorgio Napolitano elogiava Assad e sua moglie per aver reso la Siria un paese civile, laico, tollerante, rispettoso delle minoranze.

L'uso delle armi chimiche è inaccettabile








E' buffo, il nostro governo è preoccupato per le armi chimiche in Siria.

Le mutande di Di Maio


Testo di Paolo Sensini

Erano comparsi qualche anno fa sulla scena, capeggiati da un comico di professione, urlando come ossessi e mandando aff****lo tutta la "vecchia e marcia politica". Oggi, non ancora giunti al governo, hanno pensato bene di sostituire furbescamente il programma sul quale avevano fatto votare i loro iscritti prima delle elezione del 4 marzo (fuori dall'euro, fuori dall'UE, fuori dalla NATO), dimostrando così ancora una volta che al peggio non c'è mai limite. A confronto di questi ragazzi già nati vecchi e pronti a ogni doppiogiochismo, i politici della prima Repubblica sembrano dei galantuomini. E siamo solo agli inizi della loro avventura!

I franco-anglo-americani si sono lasciati sfuggire qualcosa




Questa bambina di 9 anni dello Yemen è la vittima di un attacco chimico nel suo paese da parte dei sauditi, la sostanza chimica utilizzata era il fosforo bianco. Dunque, perché non bombardiamo l'Arabia Saudita e non eliminiamo le loro armi chimiche con attacchi aerei?

Un popolo impaurito si fa meglio manipolare


Testo di Manuela Mancini


Congelano, scongelano i rapporti internazionali secondo dinamiche spesso imperscrutabili per noi comuni mortali, raggelati da brividi apocalittici, spinti a rinchiuderci a difesa di quel poco che abbiamo. Poco secondo LORO, tantissimo per noi: la nostra vita, la vita dei nostri figli. E così intanto ci scanniamo tra noi mentre sopra la nostra testa giocano a mostrare i muscoli e a darsi qualche ceffone. E ci resta solo da credere che arriverà prima o poi un santo dispensatore di grazie, potentissimo, ricchissimo, sperando che lui pensi a noi. Come se ciò fosse il suo primo pensiero e non piuttosto la voglia di accrescere ancor più il suo potere ed il suo portafoglio. Un popolo impaurito si fa meglio manipolare, pardon, guidare.