venerdì 20 ottobre 2017

Arrivano da Istambul barche da diporto e velieri carichi di asiatici


Fonte: La Sicilia

Cambiano rotta e metodo i viaggi di migranti verso l'Italia: 61 di loro, tra pachistani, indiani e afghani, compresi 9 minorenni uno solo accompagnato, sono arrivati nelle riserva orientata di Vendicari, nel siracusano, a bordo di uno yacht. Lungo 14 metri e largo 4, battente bandiera Usa, denominato Elleni II, con ai comandi uno scafista russo o ucraino, che allo stato è irreperibile, era partito da Istanbul. I 'passeggeri' avevano pagato ad un'organizzazione turca 6.000 euro per potersi imbarcare. Lo Yacht, col motore ancora acceso, con l'obiettivo di rientrare in Turchia, è stato trovato incagliato tra degli scogli. I migranti sono stati ritrovati 'dispersi' nella riserva e condotti nel porto commerciale di Agusta. Alle operazioni di ricerca hanno partecipato guardia di finanza, polizia di Stato, carabinieri, corpo forestale e personale del Gruppo di contrasto all'immigrazione clandestina (Gcic) della Procura di Siracusa, che ha avviato le indagini. 

La presa in giro dei fogli di via


Fonte: La Sicilia

Tutti i giorni decine e decine di migranti tunisini sbarcano a Lampedusa. Passano qualche giorno all'hotspot dell'isola, poi vengono imbarcati sulla nave di linea per la Sicilia ed infine vengono abbandonati sulla banchina del porto di Porto Empedocle (Ag) con in mano una busta con qualche panino ed un foglio di via, valido solo una settimana. Ma il problema è che poi queste persone, del tutto abbandonate al proprio destino, circolano di notte sul ciglio della strada o bivaccano nei pressi della stazione ferroviaria. L'allarme è stato lanciato dall'associazione ambientalista MareAmico. 

Un treno senza ritegno




Se si intende girare l’Italia in treno, per stare tra la gente, si sale su un treno di linea, senza scorta, perché è lì che trovi la gente comune. Se si intende prendere in giro, per l’ennesima volta, gli italiani, si sale su un treno dedicato, pieno zeppo di militanti e giornalisti asserviti. Quella non è gente comune, quelle sono persone di parte, in verità della parte sbagliata.

L’invenzione del popolo europeo


Bernardo nacque a Barcellona nel 1924 e riuscì ad attraversare indenne la guerra civile spagnola pur combattendo contro Franco tra le fila degli anarchici. Nel 1948 si ritrovò a Marsiglia in partenza per Israele, su una nave di ebrei reduci dalla seconda guerra mondiale. All’arrivo, il funzionario del ministero degli interni del neonato stato di Israele gli chiese di che nazionalità fosse e Bernardo prontamente risposte: “Catalana!”. Al che, il funzionario rispose: “Mi dispiace, ma non esiste una nazionalità catalana. Scriverò spagnola”. Bernardo protestò dicendo che si rifiutava di portare un documento su cui c’era scritto “nazionalità spagnola” e allora il funzionario accettò di scrivere sulla carta d’identità “nazionalità catalana”, facendo sì, in tal modo, che Israele fosse il primo paese al mondo a riconoscere la nazione catalana, benché ufficialmente non esistesse. Questa vicenda realmente accaduta si trova ne “L’invenzione del popolo ebraico", di Shlomo Sand e ci fa capire che il referendum del primo ottobre e il braccio di ferro tra la Catalogna e il governo centrale spagnolo ha radici antiche e non nasce dall’oggi al domani.


giovedì 19 ottobre 2017

L’antico potere delle piante allucinogene



Anna Olivieri, romana, parla quasi meglio l’inglese che l’italiano: “Ho vissuto circa 30 anni vicino Londra. Facevo la fashion designer. Vivevo nel lusso. Una galleria a Notting Hill sponsorizzata dal Principe Carlo, una figlia alla Steiner School”. Poi il reset, il cambio di marcia cinque anni fa: molla tutto per andare alla ricerca del sé in un inusuale cambio di vita sulla via dei popoli nativi, il richiamo del Grande Spirito degli sciamani. Un risveglio, la scintilla per la ricerca della consapevolezza.
Dopo l’esperienza in Inghilterra si faceva chiamare Annette, adesso per tutti è Wachiwi, un nome di origine lakota che indica “la danzatrice”: a contatto con curanderi (guaritori, ndr) e danzatori del Sole ha sperimentato la potenza curativa degli enteogeni, le sacre piante dall’effetto allucinogeno considerate in grado di riconnettere corpo, mente e anima per un processo di guarigione olistica che, più che i sintomi, persegue le cause del male. Ha iniziato coi riti del Tempio della Luce, poi quelli del Santo Daime e degli Shipibo, passando per i sacerdoti Marakame della tribù Huichol. Un’esperienza significativa l’ha avuta col Peyote, il cuore dei racconti di Carlos Castaneda, “lo spirito padre di cui avevo molto bisogno”. Gli si è aperto un mondo.


Feti abortiti per fabbricare vaccini, donne come galline ovaiole






Testo di Rossella Zagami


Le mamme usate come galline ovaiole. I figli vaccinati come polli in batteria. Vedi che tutto torna?

Grazie allo smarrimento e alla confusione i sudditi si affidano volentieri alle autorità


Testo di Paolo Sensini


Hanno ripetuto fino all'ossessione che gli atti di terrorismo verificatisi in varie città europee "non ci avrebbero fatto cambiare il nostro stile di vita" e che, in ogni caso, "i terroristi non ci fanno paura". Invece lo Stato italiano, paese dove non vi sono stati finora attentati di matrice islamica, ne ha subito approfittato eccome per condizionare la vita dei cittadini: controlli telematici e intrusioni nella vita privata, barriere nelle vie cittadine dei centri storici per fermare eventuali attentatori, strade presidiate da esercito e forze armate. In nome di un'Unione Europea vissuta come un credo religioso, per non effettuare controlli alle frontiere e accogliere chiunque volesse entrare si sono creati confini interni a ogni città, rendendo di fatto i cittadini come degli estranei in casa propria. Grazie al terrorismo, diventa insomma facile e "giustificabile" imporre leggi eccezionali che limitano e annullano, per il bene comune, ogni libertà conquistata in precedenza e anche porre i cittadini in stato permanente di dissonanza cognitiva, poiché in psicologia è noto che chi si trova in stato di smarrimento e di confusione, non potendo contare sul giudizio di se stesso, è molto più disposto a sottomettersi a quello dell'autorità.

Destra e Sinistra si sono scambiate i ruoli storici




Molto schiettamente: non riesco a capire tanta infojatura da parte dell'Italia a promuovere l'accoglienza. Non sono i comunisti perché ormai i comunisti sono diventati fascia estesa dei capitalisti, che si prodigano nella promozione della globalizzazione. Infatti, definire oggi sinistra quella che sta governando è una qualificazione impropria di fascia politica che gestisce nella sostanza una volontà massonica (parte) apicale, finalizzata alla distruzione etnica e allo sconvolgimento demografico dell'Europa; così come era in programma in America prima dello sconvolgimento che ha portato la vittoria di Trump. Sostanzialmente oggi la protezione della classe media e dei lavoratori è portata avanti da quella che è definita destra, ma impropriamente è attribuita tale qualificazione in quanto di destra non ha nulla perché non difende quella fascia dei capitalisti appartenenti all'alta finanza, ma cura quell'aspetto che oggi viene definito "populismo": accezione che invece specifica gli interessi del popolo. Non portati all'esasperazione con strumentalizzazione, ma identificati nella loro necessità di tutela. 

Le donne sono spesso vittime della religione



Ci vuole davvero coraggio, oggi, per un’Ave Maria. Certamente ne ha avuto la docente di glottologia dell’università di Macerata che, venerdì scorso, unendosi a un’iniziativa prevista alle 17:30 in tutta la penisola, ha interrotto la lezione invitando (non certo costringendo) gli studenti che se la sentivano a recitare un’Ave Maria. Un simile gesto, infatti, coi tempi che corrono non sarebbe potuto non costare a Clara Ferranti, questo il nome della professoressa, un’ondata di critiche, subito giunte da più parti, rettore in testa, il quale ha stigmatizzato l’accaduto – ricorrendo, senza avvedersene, al frasario clericale in voga – quale esempio di quei «gesti divisivi» da lasciarsi alle spalle. Fortunatamente il vescovo locale, Nazzareno Marconi, ha saputo ironizzare («Chiediamo scusa per aver destabilizzato la serenità di un’Università»), anche se è indubbio come l’interruzione della docente – ancorché esauritasi in 25 secondi, tempo che non di rado, nell’arco di una lezione, i professori universitari dedicano ad altro rispetto alla condivisione del loro sapere – sia stata irrituale e in effetti, sotto diversi punti di vista, inopportuna. Non occorre tuttavia fantasia per immaginare che se la stessa docente avesse interrotto la medesima la lezione per un coming out, una filippica contro il razzismo o un breve comizio a favore dello ius soli, le cose sarebbero andate diversamente.


Per mantenere gli invasori da qualche parte i soldi devono prenderli


Testo di Enrico Priotti


Nuova imposta patrimoniale del due per mille annuo sulle polizze vita. Perché mantenere i "migranti", che servono alla sinistra, costa parecchio. Ed è divertente ricordare che proprio ieri avevano detto che "le tasse con loro stanno scendendo". Come dici? Che ne pensano gli italiani? Gli italiani ne sono entusiasti: PD e M5S stabilmente ai primi due posti, con ampio margine sulla destra.

Il politico più fanfarone della storia della Repubblica



Ieri sera la Gruber ha preannunciato, con visibilio, compensato dal mio sdegno, che stasera il suo ospite sarà Renzi. Mi chiedo, chi ha ancora voglia di farsi prendere in giro dalle sue mirabolanti promesse, regolarmente poi smentite dai fatti. Abbiamo una classe politica compromessa, inadeguata, italianofobica, salottiera e vergognosamente privilegiata, impossibile di peggio, ma lui, col suo trenino e i suoi intrighi palazzinari, ne è proprio il simbolo. Vedremo poi gli ascolti e.....l'amarezza!

mercoledì 18 ottobre 2017

Le istituzioni perseguono chi segnala infrazioni e non chi le commette




Fonte: Il Populista


Vietato denunciare il degrado: nello specifico è vietato fotografare presunti profughi che bivaccano e rovistano nella spazzatura, contribuendo a determinare il degrado di cui sopra. Sembra una direttiva proveniente da un altro pianeta, da un’altra dimensione, da un altro sistema solare, invece accade nell’Italia del 2017, precisamente a Pesaro dove il prefetto Luigi Pizzi ha emanato una circolare per impedire ai residenti di scattare foto agli ospiti dei centri d’accoglienza. L’intento dichiarato è scongiurare “possibili scontri verbali e fisici tra residenti e migranti dei centri di accoglienza”, dunque il solerte rappresentante del Governo più che reprimere le situazioni inaccettabili denunciate dai cittadini, quindi lavorare per riportare ordine e decoro, intende perseguire i cittadini stessi. Disponendo “servizi di vigilanza e controllo del territorio, per prevenire e reprimere con rigore qualunque condotta del tipo sopra segnalato” e così chi seguiterà a fotografare le “risorse” in azione e addirittura osare chiedere loro le generalità sarà sottoposto a un procedimento per esercizio abusivo di pubbliche funzioni

La piramide rovesciata



Avete notato i media recentemente? Tra fake news ed argomenti quattrostagioni tirati fuori dal cassetto alla bisogna stanno raggiungendo il parossismo dell’indecenza: non si informa più la gente, non si evidenziano più gli argomenti importanti, men che meno i problemi. Si cerca solo di fare una cosa, solo una: tenere calma la gente, non facendole capire che sta andando letteralmente in rovina. L’ho già spiegato più e più volte, tra crisi (che i media hanno contribuito a rendere più pesante e profonda, non fosse per l’avallo della nefasta austerità) ed interessi delle élites locali, che poi sono gli stessi editori, oggi il gioco è quello di fregare il prossimo. Leggasi, visto che dette élites hanno avuto la possibilità di delocalizzare le proprie aziende, di pagare le tasse all’estero (vedasi FCA, ma non è l’unica), oltre a pagare meno di i dipendenti (Job Act etc.), dopo aver fatto guadagni fenomenali in borsa, alla fine lasciano un buco di gettito. Che deve essere colmato dagli italiani, dalla gente.

Una giornalista che ha reso nobile la sua professione



Testo di Barbara Lezzi


La moglie del premier maltese, accordi sull'energia e tangenti, tante tangenti, che provengono dall'Azerbaijann, il paese da dove parte TAP, il gasdotto sempre più sporco che dovrebbe approdare in Puglia. Lei non ci vedeva chiaro neanche in quest'opera. Daphne Galizia è stata fatta bruciare viva nella sua auto con una bomba perché, rendendo nobile la sua professione, aveva scoperto e svelato questi intrighi criminali. Aveva chiesto aiuto ma si è lasciato che venisse ammazzata per avere campo libero. Tutta la civile e democratica Europa deve pretendere chiarezza e deve fermare tutti i progetti in odor di sospetto se non vuole essere complice di quest'assassinio.

Il pregiudizio, figlio della coercizione ministeriale


Fonte: Udine Today

Gruppi di bambini non vaccinati messi in disparte in alcune scuole del Fvg. Cresce la psicosi. Diversi sono i casi negli istituti scolastici del Friuli Venezia Giulia di bambini non vaccinati lasciati in disparte a mangiare da soli in mensa. A rivelarlo Davide Vicedomini sul Messaggero Veneto. Nell'articolo non si accenna dove sia accaduto e quanti bambini abbia coinvolto, ma il Dipartimento di prevenzione e promozione della salute vuole intervenire sul fenomeno con una circolare che metta fine a queste incomprensioni (e pregiudizi) che possono nuocere sulla sensibilità dei piccoli. Il direttore regionale del Dipartimento, Paolo Pischiutti, ha infatti spiegato che le persone non vaccinate ci sono sempre state. “Non sono né untori né persone ammalate - ha dichiarato - Ci appelliamo al buon senso e all'elasticità dei dirigenti scolastici».

Carestie in Africa, altri migranti in Europa


Fonte: Green Report

Kayoro Parish, nell’Uganda sudorientale, è uno dei tanti luoghi colpiti da una prolungata siccità iniziata nel maggio 2016 e dove il cibo stava diventando sempre più scarso, per questo i contadini, in attesa che tornassero le piogge,  hanno deciso di mettere insieme le loro povere risorse e piantare un grande campo comunitario di mais. Nella scorsa primavera sono tornate finalmente le piogge e il loro mais cresceva fiorente. Poi è arrivato  dal  nulla il fall armyworm, il bruco della lafigma (Spodoptera frugiperda), e le larve di una falena grigia mai vista a Kayoro Parish hanno cominciato a divorare il mais.

martedì 17 ottobre 2017

Niente gessetti per la Somalia




La Somalia è in lutto. Sabato 14 ottobre il gruppo jihadista al Shabaab, legato ad al Qaida, ha messo a segno il più devastante attentato terroristico dalla sua costituzione nel 2006. Ha fatto esplodere un camion carico di esplosivo in una zona affollata della capitale Mogadiscio, nei pressi di un albergo, il Safari Hotel, e di diversi negozi, chioschi, ristoranti e uffici governativi. Il bilancio provvisorio è di 276 morti. Ma non si sa quante persone siano ancora sepolte sotto le macerie degli edifici crollati e i feriti sono più di 300, molti dei quali in gravissime condizioni. Tanti altri, che non sono in pericolo di vita, presentano lesioni invalidanti e mutilazioni.

Tre criminali del secolo scorso che fanno danni anche oggi



Testo di Cleodato Felici


Tre criminali comunisti che hanno massacrato 20 milioni di russi per i loro brutti scopi: Stalin, Lenin e Trotzsky. Hanno rovinato il mondo con la loro politica dittatoriale. Nella rivoluzione d’ottobre i russi non hanno avuto nessun vantaggio: hanno solo cambiato padroni.

Quell’acrobata circense amico dei cacciatori bresciani



Politicamente viene dal PCI di cui fu, da giovane, un convinto attivista nel famigerato gruppo del Leoncavallo, famoso per le sue aggressioni con le chiavi inglesi. Non capisce l’internazionalismo insito nel comunismo e per tale motivo fonda l’associazione dei “Comunisti padani”, fulgido esempio di scarsità intellettuale e di impreparazione politica. I suoi studi passano dalla facoltà di scienze politiche a quella (difficilissima) di scienze storiche, ma nemmeno qui riesce a prendere la laurea dimostrando in concreto la levatura delle sue capacità intellettuali. Per anni fa il portaborse di Bossi, anche quando questi rubava i soldi della lega o faceva fare il dirigente politico a quel genio del “Trota” ed il “Non saperlo” sarebbe stato da cretino, mentre “il saperlo senza reagire” sarebbe stato da disonesto. Accetta passivamente l’alleanza con il pluripregiudicato Silvio Berlusconi e sta al governo assieme a lui avallando le tante leggi “ad personam” che hanno salvato il Cavaliere dalla galera ed oggi progetta una alleanza elettorale con Berlusconi al quale vorrebbe però sottrarre il comando della stessa. 

Lotte intestine fra ebrei



Ogni tanto gli ebrei si scannano tra loro. Lo fanno spesso servendosi di scandali sessuali, sia in ambito finanziario, dove la fanno da padrone, sia in ambito cinematografico, dove pure dettano legge. Mi viene in mente Roman Polanski, accusato di pedofilia, ma lì c’era di mezzo anche il satanismo, nel quale molti ebrei si dilettano. Mi viene in mente Dominique Strauss-Kahn, per silurare il quale è bastata la testimonianza di una cameriera prezzolata. Ora è la volta di Harvey Weinstein, che la faccia di viscido maiale ce l’ha di suo. Non conosco le origini etniche delle altre attrici che ora lo accusano di averle ricattate sessualmente, ma mi chiedo: cosa ci fa la stella di David tatuata sul braccio sinistro di Asia Argento? Sarà anche una brava attrice, figlia d’arte, ma non sarà anche lei parte della grande famiglia sionista mondiale?

Il bandito Pier Carlo


Testo di Paolo Sensini


"Siamo in una fase di espansione, di ripresa della crescita che nasconde una sfida strutturale. Siamo fuori a livello globale da una crisi terribile che ha colpito l’economia dal 2007-2008". A dirlo è il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan in occasione dell'ultima manovra economica del governo, secondo cui "il Paese sta uscendo da una crisi profonda grazie all’aggiustamento della finanza pubblica e la ripresa della crescita". Incredibile ma vero: l'Italia non è mai caduta tanto in basso dal dopoguerra come nell'ultimo periodo, di cui peraltro non si intravede alcun segno di ripresa. Che i burocrati di governo stravolgano le cose è un fatto notorio, ma non si era mai giunti a livellli di spudorate menzogne come queste. In pratica siamo all'inversione pura e semplice della realtà, oltretutto da parte di una compagine governativa che ha fatto della persecuzione di "bufale" e fake news uno dei suoi cavalli di battaglia.

Non è un pazzo ma un manipolato mentale


Fonte: Tgcom 24


Un morto e due feriti è il bilancio dell'aggressione con un coltello avvenuta alla stazione della metropolitana Parsons Green, a Londra. Le forze dell'ordine, arrivate sul posto, hanno transennato temporaneamente l'area. L'attacco, secondo Scotland Yard, non sarebbe legato al terrorismo. Il mese scorso, 30 persone erano state ferite per un attacco bomba nella stessa stazione. La stazione di Parsons Green è infatti stata teatro di un attentato terroristico: un ordigno rudimentale fu collocato in un vagone della metropolitana ed esplose parzialmente. Per quella vicenda è finito in carcere come sospetto autore materiale un giovane rifugiato di origini irachene.

La Matrix secondo Platone


Testo di Rita Jemma



Secondo il mito della caverna coloro che sono privi della filosofia (i dormienti, in genere coloro che sono all'oscuro della verità) sono paragonabili ai prigionieri di una caverna (nati e cresciuti dentro questa caverna) vincolati a guardare in una sola direzione perché sono legati a terra, con un fuoco dietro le spalle e un muro di fronte. Tra loro e il muro non vi è nulla; tutto ciò che essi vedono sono le proprie ombre, e quelle degli oggetti dietro di loro, proiettate sul muro dalla luce del fuoco (tra loro e il fuoco vi è un muretto tramite il quale alcuni uomini sporgono piante oggetti e animali, la cui ombra viene proiettata sul muro di fronte i prigionieri). Inevitabilmente essi considerano queste ombre come reali e non hanno nozione degli oggetti a cui sono dovute.

lunedì 16 ottobre 2017

Ci bruciano dall'alto come formiche sotto la lente d'ingrandimento


Fonte: Il nuovo mondo

Tutti abbiamo visto in tv i terribili incendi che hanno colpito la California distruggendo case e vite, ma finito il disastro qualcuno ha fatto notare qualcosa di inquietante. Le foto degli incendi mostrano l'alluminio fuso che corre lungo il marciapiede, mentre gli alberi di Pino "altamente infiammabili" hanno ancora foglie verdi! Il legno non brucia e si consuma forse prima che un metallo si fonda? Nella foto in copertina un'auto è praticamente fusa in mezzo alla strada, ma a pochi metri di distanza troviamo dei vigneti perfettamente verdi, che, solo per il calore generato nelle vicinanze avrebbero dovuto bruciare o come minimo appassire. Alcuni ipotizzano che questi terribili incendi siano stati provocati e che, non si tratti sono di fuoco normale, ma di armi militari ad energia diretta, le uniche che sono attualmente in grado di fondere un metallo lasciando intatto il legno a pochi metri di distanza. Come? Con le microonde. Lo scienziato "non ufficiale" Pier Luigi Ighina, italiano, famoso per la sua valvola antisismica e la macchina della pioggia, prima di abbandonare questo mondo aveva anche messo a punto una macchina in grado di fondere i metalli a distanza, e stiamo parlando di più di 50 anni fa! Immaginate ora quale evoluzione può aver avuto tale tecnologia in ambito militare.

Un calabrese ucciso da uno più calabrese di lui


Testo di Nuccio Recupero


Quello a terra si chiamava Maurizio Gugliotta, aveva 52 anni abitava a Settimo Torinese ed era calabrese.  Khalid Be Greata, un nigeriano di 27 anni, lo ha ucciso con una coltellata al collo. Lo ha fatto perché voleva occupare il suo posto al mercatino del libero scambio 'Il Barattolo', in via Carcano, a Torino. L'italiano ha reagito e la "risorsa" lo ha fatto secco. Dopo, non contento, ha tentato di ammazzare anche un altro italiano intervenuto nella lite. Quest'ultimo si è salvato perché gli abiti che indossava hanno "assorbito" la coltellata, procurandogli soltanto una ferita al petto. Il mercatino, che doveva essere sospeso per l'accaduto, è invece rimasto aperto. Del resto, nessun dramma: è morto solo un italiano. “Ha funzionato tutto benissimo”, è stato il commento alla vicenda del consigliere torinese dei 5 Stelle Davide Lanternino, che illumina la politica della Circoscrizione 7 con il suo savoir-fare, la sua delicatezza e la sua capacità di imparziale giudizio.

Speriamo che il vento di Destra non sia una tempesta in un bicchier d’acqua




Mi inchino agli antichi nemici, Sebastian Kurz è il nuovo enfant prodige europeo, un Macron austriaco, solo che lui ha una compagna di addirittura 5 anni più giovani di lui. Strano vero? Ma la sinistra non si abbandona agli osanna che fece per il neo presidente francese, sarà mica perché il probabilissimo neocancelliere austriaco non è di sinistra? Eh, già, l'Austria vira decisamente a destra, altro ceffone alla sinistra e difatti la sconfitta Merkel mastica amaro e sputa bile. Ma lui ha vinto, la destra ha esondato e l'aria seguita a virare a destra. Dice la Merkel che l'Austria non è un esempio da imitare, non sono certo un grande come lei ma così, a occhio, direi che lo è eccome e difatti il vento di destra spira sempre più impetuoso in tutta Europa.

Colpisce di più un pugno o l'indifferenza?



ROMA – Una ragazza è stata aggredita, nell’indifferenza generale, su un autobus. Giorgia Curcuruto, giovane romana che lavora in centro come barista ma abita a Tor Pignattaraha raccontato la sua odissea al Corriere della Sera. Era il 27 luglio, dopo le 20, e la ragazza era seduta sul 409 per tornare a casa: “Uno straniero, forse del Marocco, non lo so con certezza, comunque anziano, mi ha messo le mani sulle spalle dicendo di lasciargli il posto. Gli ho risposto che già che me lo domandava in quel modo, senza un briciolo di educazione, allora la risposta era no: mi ha dato un pugno. Ho gridato, la gente si è girata dall’altra parte”. “Sono stata picchiata da uno sconosciuto e nessuno ha detto niente –  è la sua accusa -. Eppure tutti hanno visto, l’autobus era pieno. Almeno dopo il pugno qualcuno sarebbe dovuto intervenire. E invece nemmeno il conducente ha alzato un dito per difendermi, anzi se n’è lavato le mani”.

Un probabile caso di pareidolia


Fonte: UFO World

Quando nel 1999 vidi per la prima volta il film Matrix, mi accorsi a livello intuitivo che era molto di più di quello che appariva. Aldilà delle meravigliose scene di azione e del simbolismo filosofico ed esoterico, quello che mi aveva davvero colpito era la comprensione forse un po' paranoica che l’intera umanità viveva davvero in “una prigione senza sbarre, una prigione per la mente”. Dopo anni di studi e ricerche, sono arrivato alla comprensione che Matrix non è una realtà tridimensionale olografica simulata al computer, ma una gabbia energetica che intrappola le entità che si incarnano sulla Terra. Anche per me, che sono sempre estremamente razionale e coerente, soprattutto quando realizzo i miei video di denuncia, non è facile lasciarmi andare a dichiarazioni tanto forti e pesanti, così a cuor leggero! A tal proposito mi viene in mente una famosa citazione attribuita al filosofo Eraclito, che riguardo alla ricerca della verità disse: “Non troverai mai la verità, se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspettavi di trovare.”.

Il Corano vietato in Cina come la Bibbia nel Medioevo in Europa



I comunisti cinesi usano il pugno durissimo contro gli islamici: il governo ha dato ordine alla polizia di ritirare tutte le copie del Corano, i tappetini usati nelle preghiere e qualsiasi oggetto che riconduce all’Islam, in più proibisce l’utilizzo di burqa, veli islamici e barbe. Per una volta dovremo prendere esempio dai comunisti e bloccare la lenta islamizzazione dell’Occidente. È una forte stretta che va a toccare i fedeli musulmani quella decisa dalle autorità in Cina, che hanno chiesto – o meglio dire preteso – che siano consegnate tutte le copie del Corano in circolazione, ma anche i tappetini utilizzati per la preghiera e qualsiasi oggetto riconducibile alla religione. Un provvedimento duro nei confronti dell’Islam, di cui rende conto Radio Free Asia e che sta andando a colpire soprattutto nella regione dello Xinjiang, terra della minoranza turcofona degli uiguri, ma anche di kazaki e kirghizi con i quali hanno in comune proprio il credo.

Mentecatti rossi e neri


Ecco una dimostrazione di come la tecnica arcontico-sionista possa essere portata alle estreme conseguenze, fino al punto di mettere fratello contro fratello, compagno contro camerata. I fatti di Empoli, con gli abitanti di quella città terrorizzati alla sola idea che stavano arrivando i fascisti, come se si trattasse degli Unni o degli Ungari, dimostra quanto la paura sia cattiva consigliera. Per me, a distanza di quasi cento anni, è inconcepibile, ma per i comunisti e i socialisti di quelle zone, in quel periodo, la paura era giustificata. C’erano vittime da una parte e dall’altra. Carabinieri linciati o uccisi dai cecchini e anarchici giustiziati senza processo, bombe tra la folla e altre piacevolezze. Il traditore Mussolini che crea i fascisti, li arma, li plagia, gli fa indossare divise con tanto di teschio cucito sul petto, gli fa cantare canzoni che inneggiano alla morte. 

domenica 15 ottobre 2017

Gli escrementi non piacciono agli Dei


Nei tempi anteriori al quinto secolo avanti Cristo, gli Dei, ovvero gli astronauti alieni conosciuti come Anunnaki, camminavano in mezzo agli uomini. Tanto è vero che uno dei 613 comandamenti che poi sarebbero stati ridotti a dieci, ordinava ai soldati israeliti di portarsi dietro sempre un piolo di legno, da usare per scavare una buchetta nel terreno in cui depositare le proprie feci. E soprattutto, di allontanarsi dalle tende nel momento del bisogno. Geova, quando camminava nell’accampamento, non era per niente contento di pestare gli escrementi dei suoi soldati. Non fu solo per gli inconvenienti di avere contatti ravvicinati con i propri schiavi puzzolenti che gli Elohim decisero di eclissarsi. Fu perché il potere così come veniva da essi esercitato non era sufficiente, non raggiungeva il massimo dell’efficacia. C’erano sempre rivolte e tentativi di passare alla concorrenza, come nel caso degli abitanti di Sodoma, Gomorra e le altre tre città che volevano passare con i fratellastri di Jehowa e per questo furono annientate.


Un’educazione immorale che porterà all’estinzione delle specie animali


Testo di Lisa Ladysa


Ecco uno dei motivi per cui i tuoi figli, quando cresceranno, potrebbero non vedere molti degli animali che per adesso esistono ancora nella natura selvaggia! Svegliati, insegna ai tuoi figli amore e compassione. Diventa vegano per i diritti degli animali.

Il popolino della Sinistra a caccia di farfalle


Giovanni Pastore: Invece di protestare contro il governo che è contro gli italiani, corrono dietro le farfalle.

Enrico Zanini: Sbaglio o sono quasi tutte risorse?

Salvatore Costanzo: Sono tutti per le risorse della Boldrini. La città di Savona, importante per il turismo marittimo, vuole vivere con i comunisti e i migranti fancazzisti e coloro che defecano per strada. Auguri! Quando sarete stanchi di dover sopportare tutto questo, ci farete un fischio e noi saremo sordi.

Parroco invoca la Madonna contro il nichilismo islamista




Merita di essere ascoltato, perché, contrariamente al Papa che non intende assolutamente rendersi conto della pericolosità dell'islam, costui ha chiara la visione di un disastro sociale e religioso costituito dalla diffusione di un sistema teocratico di religione, finalizzato soprattutto alla distruzione della democrazia e all'imposizione di un credo coranico costrittivo, retrogrado e nello stesso tempo privo di qualsiasi logica, votato alla violenza per volontà di un Dio che vuole la soppressione dei cristiani ritenuti infedeli.

Siamo invasi da una marmaglia senza meta e senza futuro


Fonte: Il Giornale

Stufi! Siamo stufi, noi italiani, di questa falsa e smielata fratellanza istituzionale nei confronti dei milioni di invasori senza dio, senza legge, senza rispetto, senza regole, senza punizioni esemplari. Clandestini invasori, occupano le nostre terre senza colpo ferire e ne diventano padroni spavaldi e arroganti col beneplacito della legge. Della nostra Legge. Tentano di farci sentire a disagio a casa nostra, sulle nostre piazze, per le nostre strade, nelle nostre chiese. Perfino nelle corsie dei nostri ospedali, nei viali silenziosi dei nostri cimiteri. Nelle aule scolastiche, negli uffici pubblici. Si appropriano anche dell’aria che respiriamo. Ci fottono le case se, poco poco, partendo per una vacanza o un ricovero in ospedale, non ne muriamo le porte e le finestre. Ci scippano l’assistenza pubblica, gli studi, gli alloggi popolari, il lavoro. Anche la povertà!


Per i Goim il genocidio, per gli ebrei la purezza della razza


Testo di Mauro Bassi

“I matrimoni misti sono un suicidio nazionale e personale. Il mezzo più sicuro per distruggere un popolo è farlo sposare al di fuori della sua fede. Uomini e donne hanno la certezza di perdervi la loro identità. I valori e i principi che tanto hanno contribuito alla cultura e alla civiltà contemporanea (del popolo ebraico) scompariranno dalla faccia della terra. L'esperienza accumulata in tremila anni, il ricco retaggio di un popolo, tutto ciò che è assolutamente vostro, sarà indegnamente annientato. Che pena! Che disastro! Che vergogna!” New ork Times 1974 una pubblicità a piena pagina, a cura del “National Committee for Furtherance of Jewish Education” (Comitato nazionale per la promozione dell'istruzione ebraica), indirizzata alla gioventù israelita. Kalergi per loro non vale. Video del 2014 ma potrebbe tranquillamente essere del 2017, non fosse per i nomi differenti degli attori.


sabato 14 ottobre 2017

In Sardegna vogliono un montone da sgozzare



Migranti in rivolta, sempre a Girasole. E vai, che paga Pantalone! Ma, poi, ‘sti migranti che cazzo dovranno fare? Li dobbiamo mantenere a vita! O gli troviamo casa e lavoro, magari anche una moglie italiana? E già, chi se ne frega dei nostri figli che scappano all’estero o dei disoccupati e dei nostri anziani che non si possono curare, chi se ne frega dei milioni e milioni di poveri italiani costretti alla fame e a frugare nei cassonetti!? Prima i falsi profughi, poi gli italiani, che si suicidino pure!

Un'intera generazione potrebbe diventare farmacodipendente











C’è una tragedia silenziosa che si sta svolgendo proprio ora, nelle nostre case, e riguarda i nostri gioielli più preziosi: i nostri bambini. Come riporta InformaSalus.it attraverso il mio lavoro con centinaia di bambini e genitori come ergoterapista, ho visto questa tragedia svolgersi proprio sotto i miei occhi. I nostri bambini sono in uno stato emotivo devastante!”. Inizia così un articolo di Victoria Prooday, una psicoterapeuta canadese (di origini ucraine) specializzata in ergoterapia e che lavora con bambini, genitori e insegnanti. Come si legge nell’articolo (letto da 10 milioni di persone), negli ultimi 15 anni sono state pubblicate statistiche allarmanti circa il continuo aumento di disturbi psicologici nei bambini, che stanno raggiungendo livelli quasi epidemici:

Tante sane maledizioni ai pastori bracconieri


Life Medwolf: Stamani i corpi di due canidi sono stati ritrovati impiccati al cartello stradale di Radicofani, in provincia di Siena. Il progetto Life+ Medwolf esprime tutto il proprio sdegno e condanna nella maniera più assoluta questo vile gesto.

Luca Vercesi: Enormi bastardi, vi auguro un tumore al colon, a voi ed ai vostri figli!

Paolo Goppion: Maledetti, che le maledizioni peggiori scendano su di voi luridi escrementi, che possiate soffrire tanto e a lungo.

Gabriele Saetti: Maledetti sempre, ma perché non ero li?

Paolo Tedeschi: Solo gente che non sa nulla di come un branco di lupi è strutturato e dei rapporti sociali complessi al suo interno può demenzialmente pensare di risolvere in quel modo. Se ad essere ucciso è il capo branco, i lupi vanno in dispersione, i danni andranno ad interessare una zona più ampia. Inoltre, non potendo più contare sulla forza ed efficienza del branco, si andranno a concentrare esclusivamente su prede cacciabili da un lupo singolo. Quindi se prima gli attacchi al bestiame si verificavano, dopo aumenteranno. Non solo. Verranno cacciati anche animali domestici di affezione, come cani e gatti. Ciò porterà il lupo a prendere confidenza con l'uomo e l'ambiente antropizzato (cosa tutt'altro che positiva). Ciò significa che quando questi lupi troveranno un compagno, i cuccioli che nasceranno verranno educati a frequentare ambienti "umani" (cosa che andrebbe evitata come la peste!). In sostanza il danno non si limita alla sola uccisione dei lupi, ma sarà qualcosa di portata molto più vasta. Il problema sono le predazioni sul bestiame domestico da reddito. La soluzione c'è. Ed è a portata di mano.

I sionisti mondialisti usano la carta dei bambini



Dopo la Crociata dei fanciulli, la nave dei bambini. A dimostrazione che i sionisti, pur di raggiungere l’obiettivo del nuovo ordine mondiale, sarebbero capaci di vendere la loro madre, i negrieri che obbediscono agli ordini di Soros hanno corso ai ripari e siccome i giovani aitanti africani stavano cominciando a sollevare qualche perplessità nell’opinione pubblica italiana, per farci impietosire ora vanno in giro per i villaggi africani a comprare bambini, da spedire in Italia come “minori non accompagnati”. Da ieri i telegiornali hanno cominciato a vomitare sui telespettatori la melassa lacrimevole della “disperazione dei genitori che si separano dai loro piccoli pur di garantirgli un futuro in Europa”. Stiamo tornando al libro “Cuore”, del De Amicis. 

Cioccolatini prepotenti


Testo di Eva Bergamo


Condivido l'avventura che mi è capitata questa mattina. Le due "risorse" che vedete in foto, mi hanno costretta ad alzarmi perché volevano il mio posto in autobus. Io, senza aprire bocca, ho indicato loro i posti di fronte che erano liberi. Al che, uno dei due mi ha detto con prepotenza: "No! Tu ti sposti!". Dopodiché, si è catapultato sul posto al mio fianco, appiccicandosi a me. I due simpatici vecchietti che vedete dietro, fieri cittadini di una metropoli che ormai non appartiene più agli autoctoni, hanno detto che aveva ragione lui. Inutile dire che io avevo fatto il biglietto e loro no. Chi mi conosce sa bene che non amo le ingiustizie, ma in questo caso, invece di reagire, ho preferito cedere, alzarmi e sedermi da un'altra parte, solo per evitare risse inutili che probabilmente in questo caso avrebbero danneggiato solo me. Fanno così perché possono farlo e lo sanno bene, ma la colpa è anche dei due vecchietti dietro, che per dimostrare di non essere "razzisti", preferiscono prostrarsi ai "nuovi padroni". Bravi italiani, avanti così!

Dal punto di vista sanitario stiamo tornando al Medioevo


Fonte: Libero

C'è un batterio che terrorizza gli scienziati. Contiene un gene che si sta diffondendo in modo velocissimo in tutto il mondo. Eppure è stato scoperto in tempi molto recenti. Un gruppo di scienziati che partecipavano negli Stati Uniti a un congresso dell'American Society for Microbiology - scrive La Stampa - ha lanciato un allarme che non dovrebbe lasciare indifferenti i responsabili dei sistemi sanitari nazionali. Un batterio contenente un gene chiamato Mcr-1 si sta diffondendo nel mondo a una velocità tremenda: scoperto 18 mesi fa, è già presente nel 25% dei pazienti ricoverati in ospedale in alcune aree della Cina, ed è stato individuato anche negli Usa e in altri 20 paesi. Il problema vero è che questo gene è resistente alla Colistina, l'antibiotico che era rimasto l'unica arma a disposizione dei medici dopo che la diffusione globale di batteri multi-resistenti sta rendendo inutili gran parte degli antibiotici normalmente in uso. Quello che sta spaventando l'ambiente medico internazionale è l'eventualità che in un prossimo futuro banali infezioni o interventi chirurgici di routine come quello di appendicite possano mettere a rischio la vita dei pazienti. Ipotesi non remota. Addirittura il pezzo de La Stampa scrive che "forse la medicina tornerà ai tempi che hanno preceduto l'invenzione della penicillina da parte di Alexander Fleming nel 1928, quando si moriva per un' influenza o per una leggera ferita infetta".

Un visionario decisamente omofono



Quando Sodoma e Gomorra saranno riportate sulla terra e gli uomini vestiranno da donna e le donne vestiranno da uomini, vedrete passare la Morte cavalcando la peste bianca. E le antiche pestilenze saranno come una goccia d'acqua nel mare, rispetto alla peste bianca. Montagne di cadaveri verranno ammassate nelle piazze e milioni di uomini porteranno la morte senza volto. Città con milioni di abitanti non troveranno le braccia sufficienti per seppellire i morti e molti paesi di campagna saranno cancellati con un'unica croce. Nessuna medicina riuscirà a frenare la peste bianca perché questa è l'anticamera della purificazione. E quando nove uomini su dieci avranno il sangue marcio verrà gettata sulla terra la falce perché sarà giunto il momento di tornare a casa.

venerdì 13 ottobre 2017

Non solo Giulio Regeni



Testo di Franco Caron


Egitto (Cairo) 12.10.2017. Padre Samaan Shehata. Ieri è stato rincorso ed ucciso, trafitto alle spalle da una spada, in odio alla fede cristiana. Nessun corteo, nessun pianoforte e gessetti colorati, nessuna prima pagina. Niente di niente. In fondo, era "solo" un sacerdote.

Razziatori scoperti in aeroporto




Vicenza - Circa 1.100 esemplari morti di uccelli, tutti di specie particolarmente protette. Sono stati sequestrati dai carabinieri forestali del Soarda all'aeroporto di Orio al Serio (Bergamo), nell'ambito di un'operazione che ha portato ad incastrare anche alcuni uomini vicentini. Otto persone residenti nelle province di Bergamo e Vicenza sono state infatti denunciate per detenzione di specie particolarmente protette

Oggi finiscono i 100 anni di libera uscita per Satana


Fonte: Rete News 24

Durante una visione del 1820, fu rivelato alla beata Anna Caterina Emmerick che Satana sarebbe stato liberato dalla catene circa ottanta anni prima dell’anno 2000. Tale periodo di libertà per l’Angelo decaduto sarebbe durato un secolo. Questo viene confermato da un messaggio della Madonna di Medjugorje dato ai veggenti il 24 aprile 1982 il messaggio dice: Cari Figli, dovete sapere che Satana esiste. Egli si è presentato davanti al trono di Dio e ha chiesto il permesso di tentare la Chiesa per un certo periodo con l’intenzione di distruggerla. Dio ha permesso a Satana di mettere la Chiesa alla prova per un secolo, ma ha aggiunto: ”non la distruggerai”. Questo secolo in cui vivete è sotto il potere di satana (1900), ma quando saranno realizzati i Segreti che vi sono stati affidati, il suo potere verrà infranto. Già ora comincia a perdere il suo potere perciò è diventato più aggressivo, distrugge i matrimoni, solleva discordie anche tra le anime consacrate, causa ossessioni, provoca omicidi. Proteggetevi dunque con la Preghiera e col Digiuno, soprattutto con la Preghiera Comunitaria, portate addosso oggetti Benedetti e poneteli anche nelle vostre case. E riprendete l’uso dell’acqua benedetta. Presto potrebbero concludersi i cento che Satana ha a disposizione per distruggere la Chiesa.  

Non va fatta di tutta la Catalogna un fascismo


Testo di Andrea Sperelli


Da far rigirare Giambattista Vico nella tomba, questa boria micro-nazionalista. E tutto questo urlare: "Governo fascista! Repressione fascista! Polizia fascista!". Zac! Idioti indottrinati con l'unico epiteto conosciuto, sfruttabile ed edificabile là dove c'è assenza di contenuti: fascista! C'è mica Franco, al potere! O José Antonio - Iddio lo abbia in gloria - a guidare la Falange. No, è tutta roba vostra, scaramucce interne alla democrazia antifascista marchiata UE - colonia USA. Altro che fascismo! Sono manganellate democratiche e antifasciste, quelle che piovono sulle vostre teste vuote! Fate pace col cervello, cercate di aggiustarla, se ci riuscite, questa cloacademocratica "che se non è la migliore è la meno peggio dei possibili governi" (Bah!). Non funziona? Urka! Allora è fascismo (senza fascismo): semplicistico e sempliciotto. 


L'arte di distrarre il popolo con un nemico immaginario


Testo di Paolo Sensini


Programma di governo del PD: eliminare ogni tipo di riservatezza e privacy, soprattutto quelle relative a internet e telefonia con schedatura e controllo di ogni comunicazione personale; svuotare le tasche dei cittadini con una fiscalità da rapina e distogliere l'attenzione della gente su un mostro che non c'è. Come? Basta creare un nemico immaginario per riesumare i fantasmi del fascismo, che non esiste più da 72 anni, e farne un oggetto di odio attraverso l'uso ossessivo dei media di regime. Le truppe cammellate già ci sono, quelle che Palmiro Togliatti chiamava ai suoi tempi gli "utili idioti", serve solo sfrucugliarle un po' e creare il giusto clima di tensione sociale. Ed ecco il programma governativo di gente come Emanuele Fiano e Yoram Gutgeld, i due astri nascenti del firmamento pidiota.

Mongoli contro caucasici


Fonte: Libero

Il presidente del Turkmenistan, Kurbanguly Berdymukhamedov, ha offerto in regalo a Vladimir Putin un cane per il suo 65esimo compleanno. Berdymukhamedov ha innalzato il cucciolo come se fosse un trofeo, afferrandolo per la collottola davanti allo zar e mostrandolo sorridente ai presenti. Il gesto del presidente del Turkmenistan, però, non è piaciuto affatto a Putin, amante dei cani, che si è alzato, precipitandosi ad afferrarlo per poi coccolarlo e baciarlo sul muso. Il cucciolotto, per inciso, si chiama Verny, ovvero "fedele" in russo.

giovedì 12 ottobre 2017

Per quanto siano degenerati, Dio ama gli uomini sopra tutte le cose



Testo di Savitri Devi


"Secondo le credenze religiose che abbiamo caratterizzato come “incentrate sull’uomo“, l’uomo creato “a immagine e somiglianza di Dio“, è il più amato figlio di Dio, forse anche il suo unico figlio su questa terra. Il Padre celeste dei Vangeli cristiani senza dubbio ama i passeri. Ma ama l’uomo infinitamente di più. Ama anche i gigli; li ha vestiti più belli “di Salomone, con tutta la sua gloria“, eppure, l’uomo è l’oggetto principale della sua sollecitudine, non loro. Tra tutti gli esseri viventi che nascono nel mondo visibile, si suppone che solo l’uomo sia dotato di un’anima immortale. Solo lui è stato creato per l’eternità. Il mondo transitorio è stato fatto perché lui ne goda e lo sfrutti nel corso della sua breve vita terrena, e creature di diverse specie sono state nominate – sia i quadrupedi che gli uccelli – come carne da mangiare per l’uomo. 

Emilia Romagna, laboratorio sociale del NWO


Testo di Anna Bacchilega


Gratis per modo di dire visto che li ospitiamo, sfamiamo e gli diamo anche uno stipendio! Una mia cara amica disabile viene fatta lavorare dai servizi sociali partime, lavoro pesante che non dovrebbe fare con uno stipendio di 200 euro mensili. Poveri noi, siamo proprio messi male. Almeno ci fosse qualcuno con gli attributi che rovesci questa situazione.

A passo di danza macabra verso l'estinzione



Se le denunce contenute nel libro Una scomoda verità pubblicato nel 2008 dall’ex vicepresidente Usa Al Gore e l’omonimo documentario sul cambiamento climatico premiato con due Oscar hanno rappresentato uno shock per il pubblico, il libro Regime alimentare (Chiarelettere) del saggista Richard Oppenlander si spinge anche oltre. Non solo perché spiega le ragioni per cui, secondo l’autore, smettere di mangiare alimenti di origine animale sia l’unica strada percorribile per salvare il pianeta e noi stessi, ma anche perché individua nella pesca intensiva e negli allevamenti industriali, conseguenza delle nostre “cattive” abitudini a tavola, la prima causa di quello che definisce il depauperamento globale. Le sue affermazioni hanno scatenato una serie di polemiche, ma i suoi studi sono stati fonte di ispirazione per Kip Andersen e Keegan Kuhn, autori di Cowspiracy il documentario prodotto da Leonardo Di Caprio, che racconta dell’impatto della produzione di carne sul pianeta. Ma se mangiare carne è sconsigliabile – suggerisce – perché “per ogni bistecca o hamburger che ordiniamo c’è mezzo ettaro di foresta pluviale che va in fumo”, cosa possiamo ordinare al ristorante? L’opinione comune è che il pesce sia più salutare per l’uomo e faccia meno male all’ambiente, ma nel libro il saggista sfata questa convinzione: “L’uomo si nutre sempre più di pesce senza informarsi sulla sua provenienza e su cosa sia costato portarlo a tavola”.