venerdì 16 giugno 2017

La sincronicità, un tempo chiamata angelo custode

Namasté, gentili e attenti lettori, dopo anche aspre discussioni avute sul blog sull'anima e sulla sua "reicarnazione", ecco arrivarmi come per magia un interessante post proprio su questi affascinanti temi. In esso molti di voi troveranno senz'altro delle risposte ai mille come e perché, altri, ad esempio gli scientisti, invece, di domande ne faranno ancora molte di più. A tutti auguro comunque una utile lettura. SDEI


Quando cominciamo a “risvegliarci”, ci facciamo mille domande. Le risposte a queste domande possono essere tante, possono darci un po’ fastidio e talvolta anche farci paura. Cominciamo a sentir parlare di missione nella vita, di anima, di reincarnazione. A questo si aggiungono i segni che dovremmo ricevere, i messaggi delle nostre guide e le sincronicità che dovremmo vivere. In breve, eccoci messi di fronte ad un universo e ad un vocabolario il cui senso a volte ci sfugge. Ecco perché ho sentito il desiderio di scrivere qualcosa su questo argomento, cercando di chiarire le idee (sempre se ne avete bisogno, beninteso!)



Bene, cominciamo dall’inizio: noi siamo un’anima in un corpo fisico. La nostra anima è immateriale, mentre il nostro corpo è più che mai materiale. Il corpo è quel “veicolo terrestre” che permette all’anima di trascorrere il suo soggiorno sulla Terra, nella materia. Quindi possiamo dire che la nostra anima è nel nostro corpo e che si è incarnata sulla Terra grazie a, e per mezzo di, questo corpo. Questo è ciò che viene chiamata “incarnazione”: quando l’anima prende a prestito un corpo fisico per vivere un periodo di tempo sulla Terra. Già qui possiamo fare una prima considerazione: se il nostro corpo è composto di materia, è logico che questa prima o poi arrivi a degradarsi e quindi a morire. E se la nostra anima è immateriale, è altrettanto logico che essa non muoia. Mai. E’ eterna. Forte, no?!

Così, una volta che l’anima ha concluso il suo passaggio sulla Terra, torna ad essere una “scintilla”, un “soffio di vita” in altri luoghi diversi dalla Terra. Torna da dove è venuta e prosegue il suo cammino. Si reincarna oppure no, a seconda del suo grado di “avanzamento”. Ma vediamo ora più da vicino il cammino che l’anima intraprende sulla Terra.

Perché l’anima si incarna sulla Terra: la missione dell’anima

L’anima viene per sperimentare la materia. Questo significa che viene per vivere delle esperienze materiali per mezzo del corpo fisico. Queste esperienze non possono che essere vissute nella materia, ecco perché sulla Terra. Le esperienze sono numerose e varie: capire l’amore, provare la violenza, lo smarrimento, la tristezza, cosa significa competizione, disonore, sofferenza, dolore, ma anche gioia, successo, ecc… Queste sensazioni, queste emozioni, questi sentimenti, sono propri della “terza dimensione”, quella che noi viviamo sulla Terra. Ma soprattutto, attraverso le sue esperienze, l’anima viene per incarnare la Luce, la Sua Luce. Questa è la GRANDE MISSIONE della nostra anima: accendere la sua piccola luce lungo il suo passaggio, in ogni progetto iniziato, in ogni oggetto creato, in ogni relazione vissuta. Questo le permette di diventare essa stessa più luminosa. Quindi noi siamo delle scintille venute a sperimentare la materia, ad accendere delle luci lungo tutto il nostro passaggio terrestre, in modo da illuminare ancora di più.


Chi è che sceglie le esperienze materiali?

Ora andiamo a vedere nel dettaglio l’organizzazione delle cose. Dato che veniamo qui per vivere le più variegate esperienze, pare logico che alcune non siano proprio super simpatiche. Ecco che affiora la grande domanda: «…ma perché sono venuto a vivere questo? Chi me l’ha fatto fare?». Ebbene la risposta è molto semplice: voi! Voi e nessun altro che voi, o piuttosto la vostra anima, per essere più precisi. Infatti, prima di incarnarsi l’anima ha stabilito un “piano di volo”, ha definito il suo “percorso di incarnazione” se così preferite, e su questo percorso ha previsto diverse tappe inevitabili. Sono le famose “prove” che tutti attraversiamo prima o dopo nella vita.

Riassumendo: esiste una missione comune ad ogni anima che è quella di incarnare la luce, e per riuscirci l’anima viene a vivere delle esperienze personali, esperienze che lei stessa ha deciso di vivere prima di “scendere” sulla Terra. C’è una meta comune ad ogni anima (incarnare la luce, “emettere” della luce) e delle tappe intermedie individuali (le nostre missioni personali, le nostre prove, ecc.), e dato che tutte le strade portano a Roma, stiamo andando tutti nella stessa direzione. Perciò siete voi stessi ad avere deciso di vivere, ad esempio, una disabilità, la violenza all’interno della coppia, di avere sei figli, di non averne affatto, siete voi ad avere deciso di vivere in solitudine, o al contrario, in un nucleo familiare soffocante, ecc. Ecco perché una volta che capiamo tutto questo, è difficile provare ancora risentimento verso gli altri o giudicarli. Ognuno vive le sue esperienze, ecco tutto!

I grandi incontri non sono frutto del caso

Chiaramente, abbiamo bisogno dell’interazione con altre anime incarnate, per vivere le nostre esperienze fino in fondo. Infatti, se decidiamo di vivere la violenza all’interno della coppia, possiamo farlo solo se l’anima del partner è in accordo con questo “progetto”; così come l’avere sei figli dipende dal fatto che sei anime decidano di venire ad incarnarsi nella vostra famiglia. Questo è il motivo per cui non incontriamo qualcuno per caso. Naturalmente sto parlando degli incontri importanti della nostra vita. I nostri genitori corrispondono a ciò che volevamo sperimentare da bambini, poi ci sono i nostri partner, i nostri figli, i nostri amici intimi, un aggressore che ci ferisce, una bella anima che ci indica la strada. Tutti questi incontri sono stati decisi e “concordati” prima della nostra incarnazione. Ecco perché è giusto ringraziare tutti i nostri compagni di viaggio – anche se non sempre quello che viviamo accanto a loro è ‘tutto rose e fiori’ – perché essi hanno accettato di aiutarci nella nostra missione, a volte recitando il ruolo del “cattivo”.


Il velo dell’oblio

Affrontiamo adesso una questione delicata: “sono molto belli tutti questi discorsi, ma io non ne conservo nessun ricordo! ”Perché?” Perché non possiamo semplicemente ricordarci di ciò che abbiamo deciso? Perché subiamo il “velo dell’oblio”? Principalmente perché ricordarci delle nostre vite precedenti sarebbe inutile e creerebbe turbamento, potrebbe “guastare” completamente la nostra attuale vita. Facciamo un esempio: supponete che in una vita precedente abbiate deciso di sperimentare l’omicidio e che abbiate compiuto un assassinio. Supponete che ora vi ricordiate di tutto nei minimi dettagli. Difficilmente riuscireste a proseguire serenamente questa vita e a compiere la vostra luminosa missione, perché sareste condizionati da mille rimorsi. Ecco perché quando ci incarniamo viene effettuato un “reset”: ripartiamo da zero, completamente distaccati da tutto quello che abbiamo vissuto prima, e da quello che abbiamo previsto di venire a sperimentare.


Le nostre guide


Ma per essere certi di andare nella direzione giusta, non siamo soli. Abbiamo un “team”, una squadra per noi. Noi li chiamiamo gli angeli, gli angeli custodi, le guide. A volte sono dei conoscenti deceduti, a volte degli esseri che non conosciamo. Essi sanno tutto ciò che ci siamo programmati. Ci aiutano ad avanzare verso la missione che dobbiamo compiere. Questo è il motivo per cui, talvolta, anche se ce la mettete tutta per fare una cosa che desiderate tanto, questa non si realizza, va tutto storto, c’è qualcosa che blocca, semplicemente perché non avevate previsto di sperimentare quella cosa, e soprattutto vi state allontanando da ciò che invece avevate programmato di vivere. Le guide utilizzano una enormità di stratagemmi per metterci nella direzione giusta: ci mandano dei segni, ci fanno vivere delle sincronicità, ci fanno arrivare dei messaggi. I segni e i messaggi possono assumere forme diverse: le parole di una canzone, una pubblicità che “cade” sotto i nostri occhi, oppure vedere la forma di un cuore ovunque ci capiti di posare gli occhi, come se volesse farci capire che siamo sulla strada giusta, o ancora un incontro con qualcuno che dice una frase che ci colpisce. Questo può anche voler dire mettere sulla nostra strada una certa persona, che ci consentirà di aprire una porta che avremmo dovuto aprire già da tanto. Una sincronicità avviene quando viviamo un’esperienza, incontriamo una persona, ci capita tra le mani un certo libro proprio nel momento in cui ci poniamo una domanda alla quale la sincronicità vuole rispondere. Facciamo un esempio: vi state chiedendo se dovete mettervi in proprio come veterinario. Voi “inviate” la domanda all’Universo. Ed ecco che nei giorni che seguono trovate nella cassetta della posta dei depliant pubblicitari per veterinari o di articoli per animali; accendete la televisione e sistematicamente trasmettono degli spot di cibo per animali; incontrate vostra cugina Berta, che vi racconta quanto sia dura per lei fare 50 km per portare il suo cagnolino dal veterinario, e quanto sarebbe bello se ce ne fosse uno lì in zona (proprio dove pensavate di aprire lo studio). Così, le nostre guide hanno tutto un arsenale di possibilità per aiutarci. Spetta a noi tenere ‘occhi e orecchi aperti’.



Prendere la buona strada

Quindi, come abbiamo visto, l’Universo fa di tutto per metterci sulla “buona strada”, cioè la strada che abbiamo deciso di percorrere. Ma cosa succede se ce ne allontaniamo e non capiamo i messaggi? Ebbene, a volte si possono vivere delle cose un po’ “brutali”; ad esempio un incidente stradale che vi costringe a rimanere immobilizzati per mesi, permettendovi così di mettere su carta quel progetto che avevate in testa da anni (e che infatti era il vostro GRANDE PROGETTO NELLA VITA). Oppure sarà fatto in modo che voi non partiate come previsto per l’altra parte del mondo, perché la vostra missione si deve compiere lì dove vi trovate: ecco allora il volo annullato, il treno perso, i bagagli smarriti, in pratica tutto ciò che può complicarvi il viaggio.

Farò un esempio personale. Fino a pochi anni fa non credevo in niente. Di fatto mi ero completamente distaccata dalle mie percezioni verso i 6 o 7 anni, come fa la maggior parte dei bambini. Ma ecco che la mia missione nella vita (me ne sono resa conto da poco tempo) è scrivere e condividere, in modo che gli altri capiscano quello che avviene dall’altra parte del velo, quello che sentono, cosa fanno su questa Terra. Ma sarebbe stato impossibile se fossi rimasta chiusa com’ero. Allora mi hanno giocato un bel tiro. Mi hanno messo sulla strada il mio attuale compagno. Del resto quando l’ho incontrato la prima volta mi sono detta: “Ah, finalmente, eccolo qui”, come se lo conoscessi già, o piuttosto come se lo riconoscessi.


E’ un uomo credente, un po’ praticante. Nonostante il mio ateismo, ho voluto fargli piacere, mostrargli che rispettavo ciò in cui lui crede. Quindi l’ho accompagnato in una chiesa un po’ particolare, che ospita le reliquie di Santa Caterina della Medaglia Miracolosa. Quando ho messo piede in quella chiesa sono stata come folgorata: ho incominciato a sentire quello che gli altri pensavano e a provare tutto quello che provavano. Ero pietrificata! Io che non credevo in niente! Da allora sento, percepisco, capto, vedo, capisco, vivo tutta una serie di esperienze che potremmo catalogare come “paranormali”. Ho iniziato anche a ricordarmi di quello che avevo vissuto da piccola: contatti con persone defunte, visioni, ecc. Diversi anni dopo questo evento, dopo aver camminato un po’, ho creato questo sito e questo blog che mi permette di condividere tutte queste esperienze; cosa che non avrei mai fatto se le mie guide non avessero provocato questa concatenazione di eventi!


Libero arbitrio


Ma niente paura! Non tutti vivono delle “rimesse in carreggiata” così brusche. E bisogna sapere che anche se vivete degli avvenimenti di questo tipo, se non volete andare là dove vi spingono ad andare, non c’è problema! E’ quello che viene chiamato libero arbitrio. E le vostre guide lo rispetteranno. E’ così che alcuni vivranno la loro incarnazione senza mai percorrere il loro cammino nella vita. Le vostre guide vi mostreranno la via più semplice per vivere le esperienze programmate, ma sta a voi accettare di seguirla.

La missione dell’anima o le regole del gioco dell’incarnazione


Così, come abbiamo visto, la vita può essere paragonata ad un grande palcoscenico teatrale. Ognuno ha il suo ruolo, in interazione con i suoi compagni di viaggio. Ognuno vive le sue personali esperienze e segue la strada che ha deciso prima di incarnarsi. Ma ognuno può anche scegliere. Non siamo soli in questa grande impresa. Le nostre guide, i nostri angeli, sono presenti tutto il tempo per aiutarci e a quanto pare ci trovano molto coraggiosi, noi “incarnati”, per venire a vivere tutto questo! Penso che il fatto di sapere tutte queste cose ci permetta di sdrammatizzare tutto ciò che viviamo.

66 commenti:

  1. Alle solite, più di qualcosa non torna.
    Viene fatto l'esempio di chi sceglie di reincarnarsi e rimanere disabile, o chi viene perfino assassinato.
    Lo scopo quale sarebbe?
    Che ce lo scegliamo noi.
    Motivo?
    Punirci?
    Per punirmi, io ribadisco il concetto, devo sapere perché, ma io non ricordo cosa ho fatto in una vita passata.
    Ecco allora saltare fuori dal cilindro come il coniglio l'escamotage: l'anima non DEVE ricordare perché sarebbe un trauma, anzi, cito l'esatta frase:

    "Perché non possiamo semplicemente ricordarci di ciò che abbiamo deciso? Perché subiamo il “velo dell’oblio”? Principalmente perché ricordarci delle nostre vite precedenti sarebbe inutile e creerebbe turbamento, potrebbe “guastare” completamente la nostra attuale vita"

    La contraddizione è plateale.
    SE mi reincarno per modificare e purgarmi di cose che ho fatto in una vita passata, debbo per forza sapere cosa ho fatto prima, altrimenti c'è il totale NON SENSO di questa teoria.
    Non basta.
    Nell'articolo si afferma che abbiamo delle guide che ci danno le indicazioni (come il navigatore satellitare dell'auto o i cartelli stradali).
    Ci danno insomma delle dritte.
    Mi domando se siano dritte anche quelle di far cadere, ad esempio, un aereo con 700 persone sopra.
    Ne deve morire uno ma insieme a lui anche gli altri 699...compreso l'equipaggio!
    Muoia Sansone con tutti i Filistei.
    O forse le guide hanno fatto una convention e hanno radunato tutti quelli che devono essere puniti su quel volo!
    O forse le guide erano distratte, non hanno calcolato che il signor Rossi, che in una vita precedente era il conte Vlad,o Al Capone, non doveva salire su quell'aereo, mannaggia!
    Ma ormai è salito, quindi non possiamo farlo scendere.

    Poi si parla di libero arbitrio.
    Il buon vecchio caro libero arbitrio che c'è e non c'è, come la nebbia di Totò e Peppino in quel film, "la nebbia a Milano quando c'è non si vede".
    Se il libero arbitrio esiste allora sono libero di fare quello che voglio io. Perciò è del tutto inutile che le guide vengano a farmi capitare in mano un certo libro,o farmi trovare mia cugina Berta, perché se io sono dotato del libero arbitrio faccio quello che voglio, e se la cugina Berta mi sta antipatica, me ne infischio della cugina e del libro.
    Sono stato lunghetto, ma non potevo condensare in poco spazio.

    Hermes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti faccio i miei complimenti perché sei un acuto osservatore.

      Sul non senso del non ricordare le vite passate, ti do' pienamente ragione. Io mi spingerei ancora più in là dicendo che non ci sono vite passate. C'è una sola vita, la nostra che stiamo vivendo.


      Tuttavia, è indiscutibile che siamo qui per imparare. Impariamo ogni giorno. Se poi la nostra anima, dopo morti, finisce da qualche parte, non so. Non ho modo di appurarlo.


      Sulle guide, altrimenti note come angeli custodi, ti posso dire che qualcosa esiste, qualcosa (o qualcuno) che ci fa trovare quello che ci serve in tempo reale.
      A me succede da anni.

      Finora li ho sempre chiamati, vagamente, angeli custodi, ma d'ora in poi li chiamerò più laicamente "sincronicità".

      Esiste. Non so perché esista, né a cosa possa servire, in fin dei conti, ma ESISTE!


      Parlo per esperienza.

      Elimina
  2. Signor Hermes: Lei si che ha Ragione e Logica ! Ce ne fossero di più...come Lei, saremmo nel mezzo del cammin...
    La tanta vituperata chissa perché Veg Anna

    RispondiElimina
  3. Guarda che io credo all'anima, alle altre dimensioni e anche ai "segnali", ma noi abbiamo il vizio di applicare schemi dell'hic et nunc a ciò che sta oltre e in altri "posti".
    E' questo che è sbagliato, secondo me, probabilmente, in tutto ciò che prescinde dall'hic et nunc ci sono schemi ben diversi da quelli cui siamo usi noi esseri finiti (nel senso terrestre, intendo).
    Noi non possiamo che spiegare la reincarnazione con la logica terrena, ma se ti accorgi, ci sono delle falle, ma per forza: la logica terrena può applicarsi solo alla dimensione terrena!

    VEg Anna non è un troll, secondo me, tu esageri.
    Ha un suo stile, ognuno ha il suo, ti sei fissato!

    Hermes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio istinto è infallibile nello scovare i Troll.


      Un po' meno quando si tratta di sondare i misteri dell'oltretomba.


      Ma che ci vuoi fare?!


      Sono secoli che l'umanità si arrovella su questo tema: cosa c'è dopo la morte.

      E' così e possiamo solo dire umilmente che non sappiamo NULLA!

      Elimina
  4. questo articolo fa parte della propaganda del grande inganno:

    http://www.marcovuyet.com/ALARMA%20SIRIO.htm

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie. Scaricato.

      Ma perché quell'illeggibile impaginazione?

      Elimina
  5. Diffidare da chi si riempie la bocca di espressioni standardizzate e ripetute come se a uno fosse stato lavato il cervello,
    e mi riferisco a chiunque usi e abusi di frasi o singoli vocaboli che sembrano una cadenza ritmica.
    Ciò accade nelle sette (non per forza sataniche, ma comunque sette), o in certe enclaves o comunità con spirito settario,
    di solito facenti capo ad un singolo personaggio che assume i contorni del santone, dello pseudo-saggio o pseudo-profeta.
    Persone pericolose, magari a loro volta vittime di chi li ha "catechizzati" per bene, ma che ora stanno facendo lo stesso per affabulare "pecorelle",
    o vittime.
    Va detto che questi affabulatori a volte sono in buona fede, ma a volte no,
    ma il risultato alla fine è identico.
    Quindi occhio a chi fa uso smodato di certe espressioni particolari, inserendole nei discorsi ad ogni pié sospinto.
    Vogliono cuocervi per bene.
    E molto spesso usano la tattica, per fregare meglio, di parlare in termini positivi, usando parole come "amore", "gioia", luce", ma la realtà è ben diversa.

    Hermes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ti riferisci all'autrice del testo, a me ha colpito questa frase: "Ho iniziato anche a ricordarmi di quello che avevo vissuto da piccola: contatti con persone defunte, visioni, ecc."

      Ne ho dedotto che, anche se si professava atea, era predisposta a sperimentare certe sensazioni borderline.

      La visita alla chiesa è stata solo un elemento catalizzatore.

      Può darsi che da piccola sia stata visitata dagli alieni.


      Non credo che sia a capo di alcuna setta, ma sia solo una blogger come il sottoscritto.

      Io, infatti, non sono a capo di nessuno e non cerco di catechizzare chicchessia.

      Elimina
  6. No, non parlo dell'autrice,
    parlo di gente che mastica come un chewing gum certe espressioni preconfezionate.

    Io gli alieni li tengo fuori dal discorso (è una mia opzione, non ho la pretesa che valga per tutti, per carità),
    perché sono una complicazione ulteriore.

    Hermes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono coloro che ci controllano. Come si fa a non considerarli?

      Elimina
    2. coloro che ci controllano controllano e diffondono le false informazioni su alieni e mondi lontani... un giorno forse anche lei si sveglierà dalla matrix... ma la vedo ancora troppo addentro ai discorsi su Rettiliani e alieni diffusi sempre dalla solita propaganda luciferina...

      Elimina
    3. sono sicuro che lei legge David Icke, il famosissimo gatekeeper dell'elite

      Elimina
    4. poi magari si è pure fatto ingannare dall'informazioni del "fratello" Biglino che CONsegue al lavoro del "fratello" deceduto Sitchin... e via di Annunaki, rettiliani, Cristi venuti dalle astronavi e via via di seguito... quando la verita ce l'avete sotto i vostri occhi tutti i giorni, ma loro vi fanno guardare lontano, dove in realtà non esiste altro che questo mondo... e lor signori lo sanno benissimo e sene guardano bene dal dirvelo

      Elimina
    5. La verità ce l'abbiamo sotto gli occhi tutti i giorni?

      Magari!


      Io credo che invece raggiungere la verità sia quasi impossibile, benché sia necessario sforzarsi di farlo.

      E' una continua ricerca, che non finirà mai.

      Sì, leggo Icke e mi piacciono sia Biglino che Sitchin.

      Tuttavia, sottopongo tutti loro al vaglio della critica e cerco di trarre il meglio dalle loro dottrine. Se così si possono chiamare.

      Sono disponibile a sentire anche altre campane, se hai da offrirne.


      Coraggio!

      Ti aspetto.

      Elimina
    6. Le do uno spunto per ampliare la sua mappa del territorio:

      http://www.conspiracyschool.com/blog/project-stargate-ancient-aliens-and-cia

      Elimina
    7. Invece di mandarmi papiri in inglese, perché non espliciti il tuo pensiero così che io possa risponderti?

      Elimina
  7. Volevo dire anche io più o meno lo stesso.
    Ma sei sicuro, (Duria) che gli alieni siano i nostri controllori?
    Su cosa ti basi?
    Guarda che potrebbe essere un trucco, una delle solite belle pensate degli stessi divulgatori della propaganda New Age e dintorni.
    Hanno menti fini, i PDM (Padroni del mondo), sanno come "grigliare" a dovere la gente,
    perché ti fanno cadere dalla padella nella brace.
    Io ci andrei molto cauto, col discorso alieni!

    Hermes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bene, andiamoci pure cauti!

      So che i P.O.M. (Padroni Occulti del Mondo) sanno essere notevolmente ingannevoli, ma questo a cosa dovrebbe portare?

      A sentirci irretiti e impediti nelle nostre ricerche?

      Non credo.

      Gli Anunnaki, per usare il loro nome numero, ci hanno creato, ma prima di andarsene hanno messo qualcuno a tenerci a bada, finché non ritornano.

      Sono chiamati Guardiani. Non li vedo, non si fanno vedere, ma come certi pianeti sono stati scoperti a causa delle influenze gravitazionali che avevano su altri pianeti, così anche di questi Guardiani posso dire che si vedono le loro nefaste interferenze nella vita dell'umanità.

      E da questo deduco la loro esistenza.

      Elimina
    2. lei non fa affatto deduzioni logiche e se le fa le fa su una mappa del territorio estremamente limitata... la sue sono credenze fideistiche e dogmi... esattamente come un testimone di geova... non mi meraviglierei se lei fosse stato pure testimone di geove e una volta deluso da tale setta, si sia cercato la sostituta ideale in quella che professa antichi astronauti, controllori alieni etc etc... quando invece le ripeto la verità ce la sotto gli occhi tutti i giorni, sono che sono ricoperti da quel velo che non le permette di vedere chiaramente... inizi a considerare anche tale ipotesi...

      Elimina
    3. chiedo venia per i numerosi errori grammaticali, spero che non si giudichi il messaggio da questi...

      Elimina
    4. No, nessuno ti giudica dagli errori del correttore automatico (o della fretta).

      Può darsi che io ci metta un po' di fideismo riguardo ai Guardiani, ma sugli antichi astronauti sono sicuro. Ci sono troppe prove in merito.

      La verità sotto gli occhi ancora non continuo a vederla. Se tu fossi così gentile da indicarmela, te ne sarei grato.

      Elimina
  8. @Hermes,

    quello che hai scritto come RIFLESSIONI sul POST che ho fatto pubblicare le CONDIVIDO (quasi) TOTALMENTE, infatti mi SONO posto le stesse DOMANDE ma delle risposte "logiche" NON le ho ancora trovate quindi SONO come Te su un binario "morto";

    allora che FARE rinunciare a cercare !? oppure percorrere la VIA come nella FISICA TEORICA elaborando delle TEORIE, poi nel TEMPO esse verranno o "scartate" o dimostrate essere "reali" è successo ad es. con la F. QUANTISTICA con le MULTIDIMENSIONI e i MULTIUNIVERSI;

    giustamente TU citi l' esempio dell' aereo che cade con 300 CORPI ma anche ANIME ma PERCHE' succede !? Io vado ancora più in là le "GUERRE", ne prendo una la Ia MONDIALE 15/18 e una battaglia a caso quella della conquista del MONTE SACRO il S. MICHELE a GO;

    quanti CORPI & ANIME di ITALIANI & AUSTRO-UNGARICI "gasati" con il "gas mostarda=iprite" giovani VITE "sacrificate" per quattro pietre, una RISPOSTA "teorica" del PERCHE' c' è è data dalla Scuola di PENSIERO che sostiene che se esiste un KARMA individuale ne esiste anche uno COLLETTIVO(= POPOLO/NAZIONE) e QUI mi fermo !!!

    SDEI

    RispondiElimina
  9. Un karma collettivo lo trovo molto ingiusto, poco logico e...grottesco.
    Ed è chiaro che non si deve mai smettere di cercare, né di arrendersi, anche se le risposte non le troviamo a tutto, fatti non fummo per vivere come bruti.
    Ma su certe teorie sarebbe bene mettersi ai piedi due bei ferri da stiro di quelli di una volta, pesantissimi.

    Quando sento parlare di Anunnaki, e company, comincio a sentirmi pervaso da una certa puzzetta...
    io questa faccenda la trovo , ma è un mio parere personale, buona per quei giornaletti di fantascienza che andavano di moda specie negli States, negli anni 50 e 60.
    Biglino scrive bene, come Icke, a cui va riconosciuto il merito di essere credibili, ma non è detto che quello che dicono sia vero.
    A me viene l'orticaria...

    Hermes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io ho notato alcune contraddizioni in Icke, oltre ad affermazioni difficili da credere, ma su Biglino non ci piove.

      Che motivo avrebbe di mentire?

      Elimina
    2. Non ci piove?
      Guarda io non sono uno che vede complotti dappertutto, ma tieni conto che ci potrebbe essere di mezzo una traduzione errata di qualche passaggio.
      Successe anche quando vennero tradotti testi dal latino al germanico nel medioevo, dagli amanuensi.

      Hermes

      Elimina
    3. Ma certo!

      Errori di traduzione ce ne posso essere sempre: è fisiologico.


      Tuttavia, io trovo credibile Biglino perché altri prima di lui hanno detto le stesse cose. Peter Kolosimo, Erich Von Daniken, Robert Charrou e altri ancora.


      Non possono essere tutti massoni, né possono essersi messi d'accordo, visto che alcuni sono morti da tempo.


      Io questo lo chiamo: metodo dei riscontri incrociati.

      Elimina
  10. @Hermes,

    anche il KARMA collettivo (-) e/o (+) ha una sua logica secondo quella particolare SCUOLA e Te lo spiego il PERCHE', se Noi individualmente siamo stati degli "assassini" o peggio dei "mercenari genocidi" abbiamo da "scontare" un KARMA negativo in questa VITA è chiaro !?;

    lo stesso moltiplicato per X volte avviene per un POPOLO o RAZZA o ETNIA nel caso dell' esempio che Ti ho fatto sopra, in un giorno SOLO sono "trapassati" ben 400.000 CORPI & ANIME di questi
    300.000 italiani e 100.000 austroungarici;

    ma che razza di "enorme" KARMA negativo hanno accomulato le 2 parti ebbene eccoti una RISPOSTA
    opinabile fin che si vuole ma è STORIA, gli ITALIANI la hanno "ereditata" dal potente IMPERO ROMANO che di lutti rovine genocidi ne ha fatti
    a iosa e gli altri !?;

    l' hanno ereditata dai CELTI che certamente NON erano SOLO dei pacifici allevatori & agricoltori ma temibili GUERRIERI, vatti a vedere le cartine fino dove SONO arrivati nelle loro "sanguinose" conquiste a SUD la TURCHIA a OVEST il PORTOGALLO
    a NORD la BRETAGNA a EST l' UNGHERIA Ti basta;

    nel prossimo capitolo se interessa Ti racconterò un altro esempio il KARMA dei GOVERNATIVI e dei FEDERATI nella GUERRA CIVILE AMERICANA, vero o falso rimane molto affascinante anche se "crudele" la motivazione del KARMA (-) delle 2 parti belligeranti comunque alla prossima !!!

    SDEI



    RispondiElimina
  11. @Roberto,

    leggendo certi commenti che comunque rispetto mi sembra di ritornare indietro di qualche SECOLO quando la TERRA era PIATTA, ma ancora peggio quando grandi MENTI e oserei dire MESSAGERI della CONOSCENZA venivano "perseguitati" e anche "uccisi" per le loro IDEE progressiste;

    ricordo uno tra TUTTI il "martire scientifico" storico per eccellenza il Giordano BRUNO e per miracolo si è salvato il "mitico" Galileo GALILEI, quindi la TERRA con i TERRESTRI per alcuni dei Tuoi OSPITI è l' unico Pianeta abitato da ESSERI SENZIENTI nei MULTIUNIVERSI;

    vedi caro collega quanto è varia l UMANITA' entrambi pensavamo di aver avuto delle risposte leggendo ICKE-SITCHIN-BIGLINO-MALANGA etc., siamo proprio degli ingenui sprovveduti essi SONO TUTTI al soldo del NWO laureati alla Scuola Superiore dell' inganno di HIDDEN HAND;

    con molto interesse & curiosità aspetto i suggerimenti da chi ha "squarciato" "Il VELO" cosa LEGGERE e sopratutto CREDERE, mi dispiacerebbe finire un' altra volta in una "lurida" cella o come DONNA nuovamente sul rogo
    intanto nell' attesa consoliamoci a vicenda !!!

    MANDI

    SDEI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. le faccio notare una cosa... il signor Galileo Gallilei era un massone così come pure newton e tutti i personaggi storici (autoreferenziati) che lei conosce tramite una storia manipolata sempre da lor signori...

      lei crede davvero che gli antichi sbagliassero perchè trogloditi a pensare ad una terra piatta?!?

      A mai pensato che la storia sia manipolata apposta per noi?


      a proposito questa cartina rappresenta la terra e risale a non molto tempo fa... la usavano per navigare prima che venisse fuori la tecnologia:


      https://www.digitalcommonwealth.org/search/commonwealth:7h149v85z


      Elimina
    2. cerchi il polo sud se ci riesce, e vedrà che in realtà l'antartico ed i suoi ghiacci sono una barriera che circonda tutti i mari della terra "piatta":

      https://www.youtube.com/watch?v=fLSHa--xlPA

      Elimina
    3. Ci mancava solo la terra piatta, adesso!

      Elimina
    4. e già... senza informazioni e ricerca, si può credere pure alla terra palla che gira su se stessa a oltre 1000 miglia allora e vaga nell'universo infinito con le stelle che però da secoli sono sempre quelle

      Elimina
    5. Il manifesto dello scettico moderno:

      http://verorizzonte.blogspot.com/2015/12/il-manifesto-dello-scettico-moderno.html

      Elimina
    6. @Hermes,

      certamente che lo so anch' Io che GALILEO & NEWTON erano dei Massoni come scrivono anche di Leonardo DA VINCI, mentre il grande Dante ALIGHIERI era un ROSA CROCIANO assieme ad altre Personalità;

      che poi la STORIA sia manipolata dal POTERE è un dato di fatto come quella sulle "guerre" che è scritta dai VINCITORI, e Tu lo sapevi erudito come sei che la vera MASSONERIA quella BIANCA è nata nell' ANTICO EGITTO !?

      SDEI

      Elimina
    7. Ad Anonimo:

      Grazie. Ho scaricato il lungo articolo sullo scettico moderno.


      A SDEI:

      Ti sto tenendo d'occhio e al primo accenno di provocazione, sarò costretto a censurarti.

      Elimina
    8. @Roberto,

      da quel momento Ti chiamerò "ROBERTO il CENSORE" similmente al grande "CATONE il CENSORE"(CATO CENSOR), provacazioni fine a sè stesse giammai ma qualche battuta ironica concedimila ancora !!!

      SDEI

      Elimina
    9. Il problema è che quelle che per te sono battute ironiche dagli altri utenti vengono prese come provocazioni.

      Visto che nessuno di noi è perfetto e che tutti dobbiamo lavorare su noi stessi in qualche cosa, ti pregherei in futuro di non usare toni da saccente, come se tu avessi la scienza infusa, giacché questo irrita molti utenti.


      Siamo tutti perfettibili e ti chiedo gentilmente se su questo punto puoi cercare di perfezionarti.

      Elimina
  12. La terra piatta?
    Oddio (per modo di dire...) devo essere rimasto indietro...
    ormai di teorie ce ne sono tante.
    Magari è vero che le immagini del globo terrestre sono ritoccate al computer, come spiegato nel video, ma che la terra sia piatta...
    e quale sarebbe il motivo per cui ci avrebbero mentito finora dandola per sferica?

    Hermes

    RispondiElimina
    Risposte
    1. a lei che ha una mente più acuta di altri... l'ho notato nei suoi commenti precedenti... lascio un ulteriore indizio...

      Come lei sa lor signori, la sanno lunga, e lasciano spesso degli indizi... sicuramente lei ha sentito parlare di 1984, il romanzo di G.Orwell, ebbene se lo rilegge a un certo punto della storia quando il protagonista Winston parla con il suo aguzzino O'Brien, troverà questo loro dialogo:
      Winston:
      «Ma di per sé il mondo non è altro che un granello di polvere, e l'uomo è piccolo... indifeso! Da quanto tempo esiste? Per milioni di anni la Terra è stata disabitata.»

      O'Brien
      «Sciocchezze. La Terra ha la nostra stessa età, nulla di più. Le cose esistono solo in quanto se ne ha coscienza.»

      Winston:
      «Ma le rocce sono piene di ossa di animali estinti... mammut, mastodonti, rettili immani, che vivevano qui molto prima che si sentisse parlare dell'uomo.»

      O'Brien
      «Ma le hai viste queste ossa, Winston? No, naturalmente. Sono un'invenzione dei biologi dell'Ottocento. Prima dell'uomo non c'era nulla. E se potesse estinguersi, dopo di lui non ci sarebbe nulla. Nulla esiste esternamente all'uomo.»

      Winston:
      «Ma esternamente a noi c'è l'intero universo! Pensa alle stelle, alcune di loro distano milioni di anni luce dalla Terra. Non le potremo raggiungere mai.»

      O'Brien
      «Che cosa sono le stelle?» disse O'Brien con aria indifferente. «Corpuscoli di fuoco a qualche chilometro da noi. Se volessimo, le potremmo raggiungere, o cancellare. La Terra è il centro dell'universo. Il sole e le stelle le girano intorno.»


      Winston si contorse nuovamente, ma non disse nulla. O'Brien continuò, come se stesse rispondendo a un'obiezione:

      «Naturalmente, per fini particolari tutto ciò non è vero. Quando navighiamo sull'oceano o prevediamo un'eclisse, ci torna spesso utile supporre che la Terra giri intorno al sole e che le stelle siano a milioni e milioni di chilometri di distanza da noi.

      Ma che importanza ha? Credi che sia al di là delle nostre capacità sviluppare un doppio sistema astronomico?

      Le stelle possono essere vicine o lontane, dipende solo dalle nostre esigenze. Credi forse che i nostri matematici non sarebbero all'altezza di un simile compito?

      Hai dimenticato il bipensiero?»

      Elimina
    2. Quanto può essere credibile un romanzo distopico?

      Avevo già incontrato qualcuno (magari eri proprio tu) che diceva che i fossili sono stati fatti con il gesso da presa dai paleontologi.

      Io che i fossili ogni tanto li trovo e li raccolgo, posso smentire una simile stupidaggine.


      Anche tu, ovviamente, sei libero di credere a ciò che desideri, ma non ne avevamo già abbastanza di SDEI?


      Ora ti ci metti pure tu con le affermazioni fideistiche!

      Elimina
    3. I fossili che lei raccoglie sono le teste di tirranosaurux rex?

      Sono mostri giganti 20 metri?

      Ma mi faccia il piacere!

      Elimina
    4. mi chiede quanto può essere credibile?

      Io non le ho detto di credere... io ho dato solo indizi... ognuno può partire o meno a ricercare... lei però non mi sembra averne mai tanta voglia... tira sempre in ballo la scusa del tempo che non ha, non appena qualcuno le posta articoli lunghi da leggere o filmati più lunghi di 5 minuti...

      Se poi ha mai letto il romanzo in questione pubblicato nel 1949 (scritto nel 1948) e non si accorge se quel romanzo era solo un romanzo... mi spiace ma non ho modo di interloquire oltre con lei... semplicementi non è pronto... e non merita oltre la mia attenzione, non la prenda sul personale, ma non spreco le mie energie coi testoni...o con gli zucconi come ama teneramente chiamarla il suo amico SDEI

      Se poi parlo di certe cose e non mi firmo è perchè...qui mi fermo, però occhio "GENTILI" lettori.

      Libero di non credermi, anzi glielo dico apertamente non creda a tutto quello che si scrive sul web e neanche a me... ma almeno si ponga delle domande e si provi a mettere in discussione ogni tanto...

      Elimina
    5. Non solo ho letto il libro, ma ho anche la videocassetta VHS. Questo per farti capire che anch'io ho la mia età come le videocassette da videoregistratore. Perciò ti chiedo un po' di rispetto. Anche perché non mi sento....obsoleto.

      Anzi, dirò di più, dietro la forma del "lei" che tu usi, si nasconde la strafottenza tipica dei giovani d'oggi. E questo mi sembra decisamente ipocrita. Non dire più che per te dare del "lei" è una forma di rispetto, perché non è vero.

      Sugli scheletri di dinosauro fabbricati con il gesso da presa, il solo pensarlo è risibile. Ne sono stati trovati a migliaia, li ho visti in Madagascar, ma non potendosi esportare non ne sono potuto venire in possesso.

      I paleontologi che falsificano i fossili? E a che scopo? Per confermare l'evoluzionismo darwiniano, per caso?

      Elimina
  13. 21 domande frequenti di chi affronta il discorso geocentrico per la prima volta:

    https://www.youtube.com/watch?v=bgbG636b8vI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mamma mia che sarà mai!

      Elimina
    2. Quando - e se - un giorno avrai anche tu un blog da gestire, lo capirai.

      Elimina
    3. mi scusi ma google la paga cositanto bene per occuparsi del blog da portarle via cosi tanto tempo? lo chiedo perchè stavo in effetti pensando di fare il blogger come lavoro

      Elimina
    4. Non mi prendere per il culo!

      Chi dovrebbe pagarmi?

      Elimina
  14. @Hermes,

    avendo una MENTE aperta apprezzo ogni proposta teoria riflessione idea ipotesi anche diverse alla mie, ma che valore pensi possano avere dei filmati da Te consigliati rispetto a tanti altri di valore opposto credo sia UGUALE tutto dipende dall' OSSERVATORE;

    QUI dovrei nuovamente ricordare la UNIVERSALE LEGGE degli OPPOSTI che recita così "ad ogni cosa fatto persona esiste il suo opposto", questo vale ovviamente anche per la SCIENZA e per la STORIA oltre che per TUTTO il resto dello scibile UMANO anzi TERRESTRE;

    penso però che sarebbe più UTILE & COSTRUTTIVO iniziare un TEMA e discutterlo anche aspramente se serve e NON disperderci in mille altri rivoli, quindi un doppio INVITO primo di darmi del Tu inutile per Me innalzare dei muri quando VIVIAMO sulla stessa CASA COMUNE secondo continuamo a dialogare sull' ANIMA e il KARMA !!!

    SDEI

    P.S.: vedi l' ANONIMO che potrebbe per EDUCAZIONE presentarsi con un NOME come hai fatto anche Tu del resto, ci ricorda quello che la MASSONERIA nei SECOLI predica mettendo l' UOMO al centro dell' UNIVERSO e invece di DIO chiama il CREATORE l' ARCHITETTO e ........!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Citazione:
      "inutile per Me innalzare dei muri".


      Dove li vedi questi muri?

      Non è che ne starai innalzando qualcuno anche tu, per caso?

      Elimina
    2. Sdei, non ho capito a chi stai rispondendo, stai prendendo me per l'anonimo, perché i video non li ho messi io...

      All'anonimo: il discorso della terra piatta va preso con cautela.
      Ammettiamo che sia vero, visto che alcune spiegazioni dei video sembrano avallare questa teoria in più punti (in alcuni no, non mi torna, ma soprassediamo):
      se la terra è piatta e il sole le ruota sopra sarebbe una teoria ancora più antropocentrica della terra sferica che ruota attorno al sole.
      Dato che la Chiesa e tutto il sistema dei "padroni" del mondo, hanno sempre propugnato l'uomo al centro, dovrebbero essere proprio loro, a ribaltare il concetto da sferica a piatta! Cadrebbe come il cacio sui maccheroni.
      Ma allora, se la terra fosse piatta sul serio, perché nascondercelo?
      Evidentemente una terra piatta (e da quel che ho capito, se ho capito bene, talmente infinita da occupare l'universo stesso), nasconde qualcosa che noi non dobbiamo sapere.
      Solo così posso capire il perché ci abbiano nascosto che è "flat".
      Cosa può nascondere la piattezza di così "terribile"?

      Hermes

      Elimina
    3. E' evidente che SDEI non conosca cosa ci sia scritto nella bibbia e in tutti gli antichi testri sacri... inoltre pare che sia anche molto confuso sulla massoneria...

      Si preouccupa sempre dei nomi e mai dei messaggi...

      L'educazione? eccerto!

      Elimina
    4. @Hermes,

      Ti chiedo umilmente venia è come dici Ti ho "confuso" con l' ANONIMO di turno visto che lo eri anche Tu, questo è uno dei motivi per cui è SEMPRE utile "dialogare" con dei NOMI esistono per quello alla prossima nota !!!

      SDEI

      Elimina
  15. @Roberto,

    rifacendomi ai libri di PSICOLOGIA mi ricordo di AVERE letto che chi USA il LEI lo fa di solito per "distinguersi" e tenere le distanze, alcuni miei "stagionati" alunni lo facevano invece all' inizio per una forma di rispetto derivante dall' insegnamento famigliare !!!;

    insomma SOLO un' ABITUDINE ad una CONVENZIONE, ora è più chiaro il senso della mia frase !?

    SDEI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le rispondo personalmente... Il "Lei" da me utilizzato è un retaggio di un'antica educazione... verso persone che non conosco, quindi rimane una forma di rispetto, ma anche una forma di mantenere le distanze... non per ergersi superiori, ma i TU che meritano le mie attenzioni si contano sulla punta delle dita e li conosco personalmente e non virtualmente da diverso tempo e solo con loro ho condiviso molte cose che per ovvi motivi con Lei non posso

      Elimina
    2. Su internet ci si dà del TU (e si sceglie un nick name, di solito).

      Poi, tu, anonimo, sei libero di esprimerti come meglio credi.

      Elimina
  16. @Anonimo,

    con questa Tua spiegazione mi dai un' indicazione sull' età infatti i miei allievi che insistevano a darmi del Lei erano TUTTI ultrasettantenni, inoltre mi confermi che essa è una CONVENZIONE che come tante altre si può anche "cambiare" anche per il fatto di ABITARE mi ripeto nella stessa CASA=TERRA;

    comunque SONO sicuro che il LEI-TU-VOI NON ci impedirà di proseguire il dialogo tra di NOI anche se su piani diversi, però SEMPRE per un retaggio avuto da BAMBINO a me piace conoscere con chi mi rapporto e visto che hai citato la BIBBIA;

    mi piacerebbe allora chiamarti ELIA che NON è certo l' ultimo arrivato come Tu sai che ne dici Ti aggrada !?, tengo a precisare poi che i messaggi gli leggo attentamente e in base alla mia CONOSCENZA cerco anche di interpretarli;

    riguardo alla MASSONERIA è un tema che mi ha SEMPRE molto appassionato forse per il fatto che in alcune VITE passate ne ho fatto parte, ovviamente se Te NON credi nella REINCARNAZIONE il problema NON si pone e si riparte da ZERO o quasi;

    un' ultima considerazione se la TERRA è piatta lo SONO anche gli altri PIANETI o abbracci la TEORIA che TUTTO è un OLOGRAMMA, vedi avendola conosciuta personalmente stimo la fisica prof.ssa CONFORTO proprio quella della TERRA CAVA con il nucleo "BABY SUN" a chi credere allora !?

    BUONA
    VITA

    SDEI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In definitiva, che sia piatta, cubica o tonda, non mi cambia la vita.


      I casini restano!

      Elimina
    2. Vero anche questo.
      Siamo fregati comunque.

      Hermes.

      Elimina
  17. @Gentili & attenti LETTORI,

    premetto che mi fa molto piacere che i POST da Me inoltrati al BLOG "stimolino" il confronto & il DIALOGO succedeva così anche in STAMPA LIBERA, lo scrivo PERCHE' ogni ns. AZIONE ha un suo VALORE ancora più alto se è di interesse collettivo e QUI & ORA ce l' ha;

    Vi confesso che gli interventi di ELIA(ex nessuno) sulla TERRA PIATTA e NON sferica mi hanno molto "incuriosito", quindi faccio alcune domande penso "condivisibili" da TUTTI per chiarirsi le IDEE e magari cambiarle SOLO gli STUPIDI non lo fanno:

    - se la TERRA è PIATTA, come mai all' orizzonte sul mare le navi poi "spariscono" !?;

    - se la TERRA è PIATTA, il fenomeno dell' alba e poi del TRAMONTO del SOLE esiste o no !?;

    - se la TERRA è PIATTA, lo SONO anche gli altri PIANETI & SATELLITI=LUNA e poi il SOLE !?;

    per ORA penso che bastino questa TRIADE di domande, per Me ancora senza una RISPOSTA "razionale & logica" !!!

    GRAZIE
    MANDI

    SDEI

    RispondiElimina
  18. Io per natura indago, anche se mi si pone davanti una teoria non convenzionale.
    Leggi qui.
    Alcuni punti sono interessanti e in effetti hanno stimolato la mia curiosità, quali quello sulla costruzione delle rotaie, dove si spiega che se la Terra fosse sferica, ci sarebbe ogni quelle tante miglia, una inclinazione di curvatura....ebbene gli ingegneri non si sono mai preoccupati di costruire rotaie assecondando la curvatura!
    Vai oltre, dove si fa l'esperimento della luce del Colonnelo portlock.
    Mi fermo qua perché devo finire di metabolizzare il resto.
    Ma continuo a chiedere e chiedermi: perché mentire sulla piattezza della Terra?
    Cosa mai potrà nascondere tale faccenda?
    Resto comunque "aperto" anche a questa teoria.
    Non si sa mai.
    Hermes

    RispondiElimina
  19. Sorry, questo è il link a cui mi riferivo:

    http://verorizzonte.blogspot.it/2016/01/100-prove-alla-volta.html

    Hermes

    RispondiElimina
  20. @Hermes,

    premesso che NON sono un ingeniere o un tecnico ferroviario penso che essendo la "curvatura" della TERRA molto dolce e che le rotaie hanno una lunghezza relativa, solo di qualche decina di metri il problema NON si pone;

    poi anch' Io mi SONO posto la domanda PERCHE' tenere segreto come dici Tu la "piattezza" della TERRA, a che scopo sponsorizzare per secoli & secoli la sfericità della stessa con un asse terrestre oscillante !?;

    probabilmente ELIA ci darà una risposta anche su questo QUESITO assieme agli altri che ho esposto
    e ai quali aggiungo, ma quant' è allora lo spessore in KM della TERRA PIATTA e la lava dei vulcani da dove arriva MISTERI !!!???

    SDEI

    P.S.: come vedi alla fine SONO più le cose che ci UNISCONO che quelle che ci DIVIDONO, o nò !?

    RispondiElimina