lunedì 5 giugno 2017

Se non fanno attentati in Italia è grazie alla Mafia




Come si sentono i buonisti con tutti questi nuovi morti sulla coscienza? Quando capiranno che gli islamici non sono qui per integrarsi? Mi stupisce anche la Chiesa. Per secoli ha fatto le Crociate, ha ammazzato chi non professava la sua fede, ed ora si sottomette all'accoglienza di questi assassini. E mi pongo sempre più spesso una domanda... come mai questi senza Dio, hanno fatto attentati in Spagna, in Francia, in Inghilterra, in Svezia, e mai in Italia? Non che me lo auguri, ma non é che bisogna ricordarsi del famoso detto: "Il ladro non ruba in casa propria?". Girano tanti soldi intorno all'accoglienza, ed é facile mettersi d'accordo con la mala! Mi fa anche pensare che i nostri politici continuano a dire che siamo sempre più protetti. Secondo me, é un modo per limitare poco per volta le nostre libertà, facendoci credere che i provvedimenti sono per la nostra sicurezza. Ma quale sicurezza? Da due mesi sono dispiegate le forze speciali e non sono riusciti a prendere Igor. In Inghilterra, dopo solo 8 minuti, gli attentatori erano già morti. Altra "chicca" che fa molto riflettere. Ho visto il filmato dell'arresto a San Luca del latitante Giorgi, un capo Ndrangheta. Ebbene, c'erano tantissimi carabinieri, tra cui anche due colonnelli! E.... il tipo é stato fatto uscire senza manette e c'erano i compaesani che gli baciavano le mani, e tutte le forze dell'ordine, colonnelli compresi, non hanno fatto una piega... e noi dovremmo sentirci sicuri?"

Nessun commento:

Posta un commento